Quotidiani locali

Rugby Reggio, la finale sfuma d’un soffio

Nel Trofeo Eccellenza i Diavoli sconfitti 29-31 da un San Donà estremamente cinico e abile a sfruttare i limiti reggiani

REGGIO EMILIA. Nella giornata gelata di ieri, il Conad Reggio deve cedere il passo ad un cinico San Donà che nel secondo tempo imposta la fuga e riesce a riprendere il divario di punteggio, terminando l’incontro sul 29 - 31. Come nell’andata (19 - 17), sono ancora due soli punti a punire i Diavoli che così perdono l’accesso alla finale.

A sbloccare il risultato, portandosi subito in attacco sono i rossoneri che al 4’ vanno in meta con una azione di forza degli avanti finalizzata da Visagie, uno dei migliori in campo, insieme al compagno Du Preez.

Agli atleti di Zane Ansell tuttavia basta una sola distrazione da parte del Conad Reggio ed è subito parità grazie ad un’azione personale del velocissimo Reeves. I Diavoli comunque non cedono nemmeno un metro e conquistano la seconda meta ad opera di Matteo Dell’Acqua il quale da solo sbaraglia la difesa veneta. Ancora una volta però i tre quarti di San Donà approfittano del buco lasciato dai reggiani e tornano in parità con Van Zyl. La lotta non sarà ancora finita. I rossoneri infatti arriveranno in area di meta altre due volte prima della fine del primo tempo, prima con Suniula, anche se la marcatura non verrà convalidata, poi con Panunzi, il quale fisserà il punteggio sul 19 - 12.

Il secondo tempo riprende un po’ in sottotono, forse a causa del freddo che ha vessato per tutto il pomeriggio non solo gli spalti, ma soprattutto i giocatori in campo. A sbloccare la situazione sono ancora i padroni di casa che attaccano bene e approfittano di un giallo assegnato a Vian per mettere nel forziere 3 punti. In questa situazione di vantaggio tuttavia il Conad Reggio non riesce a raccogliere le lunghezze che servono a chiudere la partita. Lo fanno invece gli ospiti che approfittano del giallo assegnato a Du Preez per portarsi sopra ai Diavoli prima con Van Vuren e poi con Rorato, nominato Man of The Match. Sul 22 - 26 i reggiani sognano ancora la vittoria e continuano a risalire il campo. Ci prova Gennari a sfiorare i 7 punti su calcio di Panunzi, ma San Donà difende bene, allora è la mischia che ancora una volta fa valere la propria legge, spingendo in meta il miglior Diavolo, Alessandro Mordacci. A mettere davvero la parola fine all’incontro tuttavia ci pensa Schiabel con un’ultima marcatura di forza. Inutile il tentativo
del piazzatore rossonero di portare a casa la vittoria con un drop. I sogni di gloria per il Conad Reggio sono rimandati a settimana prossima, quando la formazione di Roberto Manghi sarà proprio in casa del San Donà per il riscatto nell’ultima giornata di andata di campionato.



TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro