Quotidiani locali

La Grissin Bon in rampa di ri-lancio

Varese sconfitta nella gara del ritorno del play Chris Wright

REGGIO EMILIA. Operazione rilancio in corso. Dopo due quarti incerti, la Grissin Bon si sbarazza di Varese e dà seguito alla splendida vittoria nella tana del Venezia tricolore.

In un secondo tempo concreto, nel quale i biancorossi si danno una decisa regolata difensiva, matura il successo sull’OpenjobMetis. Ed è il successo del rilancio, visto che ora - calcolatrice alla mano - i biancorossi con un piede nella fossa fino a pochissime settimane fa potrebbero perfino qualificarsi alla Final Eight di Coppa Italia. In attesa degli sviluppi (sabato si anticipa a Torino), è bene celebrare un magistrale Markoishvili, sempre più leader, ed applaudire al rientro di Chris Wright, recuperato in tempi record.

Si parte in equilibrio e la Grissin Bon deve affrontare lunghi minuti di sofferenza. Julian Wright sparacchia fuori di brutto e combina solo disastri, tanto che alla metà del quarto Menetti lo mette seduto. Varese legge bene la gara e, in più, mostra un’evidente voglia di fare bottino in via Guasco: Waller smazza un assist al bacio per capitan Ferrero che vale il vantaggio, accompagnato da gesti di stizza della panchina reggiana. Candi infila la tripla tiene Reggio attaccata a Varese, sempre comunque al comando, stavolta grazie a Wells. Poi il play biancorosso serve White che porta alla prima campanella i reggiani al -1 (14-15).

Si riparte e Ferrero, indemoniato e senza che nessuno lo infastidisca, dice +5. De Vico, con una tripla perfetta, fa da zavorra alla fuga ospite e, ancora, nonostante le troppe disattenzioni difensive, Reggio è ancora lì. Un antisportivo (c’era?) fischiato a Ferrero spedisce White in lunetta (2/2). La tripla di Markoishvili suggella il momento magico reggiano (24-21 al 3’). Non senza sforzi, soprattutto a rimbalzo, la Grissin Bon addirittura allunga e il vantaggio di 7 punti (29-23), lo costruiscono le mani di Mussini. Wells, dopo 3’ di silenzio, ridà ai suoi l’emozione del canestro. Aiutati dalle debolezze difensive reggiane, gli ospiti prima impattano e quindi sorpassano con la tripla di Waller. Della Valle ci mette la pezza, ma Okoye tiene i suoi avanti. A chiudere i primi 20’ è White per il 35-34 con cui s’imbocca il tunnel.

Ferrero, a inizio ripresa, sfugge di brutto alla difesa di casa ma la tripla del capitano lombardo viene annullata di Chris Wright. Poi è Markoishvili a infilare, al 2’, il bombone del 41-37. Nonostante la terza tripla reggiana di fila (White), Varese in un gara sempre più di nervi riesce sempre a stare in scia. Bello il duello sotto fra Pelle e Reynolds, fisici stellari e talenti ancora da affinare, che procede fino al 7’ quando Menetti decide di ridare fiducia a Julian Wright. Con la difesa che finalmente funziona, la Grissin Bon comincia a costruire il vantaggio. Della Valle e Candi dai 6.75, quindi White con un piede sulla riga toccano il +9 (60-51) e il Bigi s’esalta, mentre gli ospiti storditi dai ceffoni dall’arco, producono principalmente dalla riga bianca.

Julian Wright riscatta i tanti errori - sin lì un deprimente 1/6 dal campo - con la magia che vale il +10 (62-52) dopo 2’ dell’ultimo periodo. Un brivido freddo arriva con il tecnico che si vede rifilare Menetti per proteste e che permette a Varese di rialzare la testa. A fermare la risalita ospite ci pensa immediatamente Markoishvili per il nuovo +10 biancorosso. Testa e difesa tengono a dovere e la Grissin Bon dalla lunetta allarga la forbice del vantaggio (70-57 attorno alla metà del quarto). Varese s’inventa però un 4 a 0 firmato dalla coppia Cain-Wells. E la vince qui, Reggio, la
sfida del sabato sera: non perdendo la testa davanti alla ritrovata verve offensiva ospite. Il canestro della staffa arriva dall’Mvp Markoishvili a poco meno di 3’ all’ultimo gong. L’ala si ripete perfino all’ultimo minuto, quando di fatto la festa in via Guasco è già in corso.



TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon