Quotidiani locali

«La sfida di Gerusalemme è decisiva per l’Eurocup»

L’ala Markoishvili non nasconde le difficoltà che la squadra dovrà affrontare «Dobbiamo restare attaccati alla speranza di poter far meglio e andare avanti»

REGGIO EMILIA. Deluso, ma non scoraggiato. Dall’alto della propria esperienza il georgiano Markoishvili misura la Grissin Bon vista a Venezia con quella di mercoledì al Bigi, ma proietta le attenzioni del gruppo al prossimo incontro di campionato con Varese. Sarà di nuovo lotta per allontanarsi dalla coda della classifica contro una squadra quadrata e ben organizzata al di là di quanto espresso dalla classifica.

«Quella col Lietkabelis era una partita da vincere. Abbiamo perso un’occasione importante facendo una partita difensivamente disastrosa, quasi dimenticando quanto di buono fatto a Venezia - ammette -. Abbiamo, però, perso tutti insieme e allo stesso modo dovremo risorgere sabato. Dobbiamo stare attaccati alla speranza di poter fare meglio e già da sabato dovremo andare avanti a testa alta».

A mancare, nei momenti salienti, è stata la lucidità. I biancorossi hanno avuto non poche occasioni per dare una spallata al match, ma non le hanno concretizzate cadendo poi sotto i colpi dei lituani. «Abbiamo messo i nostri avversari in condizione di muovere la palla con fiducia creando dal palleggio soluzioni facili in pop e roll per i Lavrinovic. A questo si aggiunge l’aver concesso tanti canestri con tiro libero supplementare e l’aver messo poca attenzione su tagli a canestro che hanno concesso canestri facili. In aggiunta ci sono 19 tiri liberi sbagliati che sono un risultato non accettabile».

Rialzare la testa e subito. Perché la partita di domani è già un’occasione valida per cancellare dalla testa la delusione per l’ultimo mancato successo.

«Contro il Liektabelis, giocando la pallacanestro che sappiamo di poter giocare, avremmo potuto vincere di alcuni punti. Questo non deve abbatterci, ma darci stimoli per fare meglio. Sfidare Varese
sarà importante per ripartire nel gioco e nella testa. Dovrà essere un punto di partenza a sua volta per le prossime sfide che ci attendono, soprattutto Gerusalemme che sarà chiave per l’Eurocup. È un periodo intenso e dovremo farci trovare pronti». (a.m.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro