Quotidiani locali

La Conad a Castellana sfata il tabù trasferta

I reggiani si impongono con un netto 3 a 0 e ora possono tornare a sperare nell’ingresso nel Pool B

REGGIO EMILIA. Bentornati senatori, addio tabù trasferta e benvenuto +5 sulla penultima posizione occupata proprio da Castellana Grotte. È questo il felice epilogo della gara infrasettimanale del PalaGrotte, la battaglia da vincere a ogni costo che viene vinta con un netto 0-3 inferto alla pugliese Materdomini, gelata così a quota 10 punti. Vola invece a 15 punti, a -2 da Catania, la Conad Volley Tricolore che può così continuare a sperare nell’ingresso nel Pool B. Merito di una ritrovata sintonia di squadra che ha avuto la svolta con lo schiacciatore d’esperienza Bellini entrato sul 10-10 del primo set al posto dell’austriaco Koraimann scelto dal coach Held per lo starting-seven in banda con Ippolito.

Eccoli lì i senatori, i giocatori d’esperienza da anni in A2, più volte accusati di non dare il massimo in partita ma pronti a rispondere “presente” nella sfida da non sbagliare, con Ippolito che segna ben tre ace solo nel primo set, Sesto e Bortolozzo efficaci a muro come in veloce e Morgese stoico nelle retrovie. Con loro anche la grinta dei giovani Onwuelo opposto, potente in battuta come con l’ace del 17-22 del secondo set, e un Iglesias attento al palleggio. Dopo un primo set senza storia dal 14-14 in poi, nel secondo la Conad è partita in vantaggio poi si è fatta riavvicinare fino al 13-14 ma il tentato assedio della padrona di casa non è bastato ad arrestare il ritrovato entusiasmo dei giallorossi che vincono così la loro prima gara in trasferta con un risultato netto che sa di fame di Pool B.

Nel terzo set Castellana parte in svantaggio poi si rifà viva sull’11-10 murando Onwuelo per due volte consecutive, con Held che chiama tempo. A ricucire lo strappo ci pensano Bellini, con doppia bordata da zona quattro, e lo stesso Onwuelo che firma l’ace dell’11-13. Ma Castellana non ci sta e lotta fino al 18-18. Sul 18-19 entra anche Held junior in battuta, sbagliandola, con Castellana che allunga il passo conquistando tre set-ball annullati da una Conad finalmente determinata e attenta a muro con Bellini e Bortolozzo che chiudono il discorso. Certo le imprecisioni ci sono, la battute sbagliate nei momenti caldi non mancano e la sintonia tra muro e difesa è da perfezionare, ma ora contano i punti.

Ora, tornati dalla lunga trasferta di Castellana, per la Conad c’è un altro banco di prova,

quello più importante davanti al proprio pubblico. Si torna in campo domenica alle 18 al PalaBigi contro la GoldenPlast Potenza Picena per poi rivedersi nel giorno di Santo Stefano alle 16 contro Massa per un totale di tre gare consecutive da vincere. La prima è andata a segno.
 

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro