Quotidiani locali

«Il derby ci ha dato ancora più forza»

Volley serie B: Scaltriti, schiacciatore di Campegine, sull’ottimo momento della squadra in piena corsa per i playoff

REGGIO EMILIA. «Quello della Bombonera tra Ama e Campegine non è stato solo un derby, ma una grande festa di sport che fa bene a tutto il movimento pallavolistico». Di questo ne è certo Riccardo Scaltriti schiacciatore classe 1994 che dopo due stagioni nella Conad Volley Tricolore ha sposato il progetto di quella Boschi Campegine che, aggiudicandosi la battaglia di San Martino, è volata al secondo posto in classifica, in piena zona playoff.

Con 16 punti in otto gare ora la vetta occupata da Fucecchio è distante solamente 5 punti, mentre dietro scalpitano le dirette concorrenti: Mantova, terza sempre a 16 punti seguita dall’Anderlini a quota 15 e da Villadoro e Mirandola a 14.

L’Ama invece, dopo un ottimo avvio di stagione, non riesce a risollevarsi dal momento di crisi è scivola in nona posizione con 9 punti che valgono soltanto il +3 sulla zona play-out.

«Al di là del risultato credo che l’aspetto più importante di questa partita sia stato soprattutto l’aver regalato al pubblico un sabato pomeriggio di pura carica sportiva - commenta Scaltriti - arrivando da un periodo di infortuni, con il capitano Ferrari ancora ai box, abbiamo dovuto sfoderare un’ottima prestazione per imporci in una Bombonera di fuoco. Di fronte ci siamo trovati un’Ama decisa a svoltare dopo un periodo sottotono ed è stata una vera battaglia per tutto l’arco del match. Fin dalle giovanili, giocare su quel campo è sempre stato molto emozionante, con una cornice di tifo acceso e motivato completata dal terzo tempo offerto dalla società casalinga che ringraziamo. Ce ne fossero di iniziative del genere che coinvolgono giocatori e pubblico, l’intero movimento beneficia di sabati così. Sono giornate da ricordare». E mentre le aspettative sul progetto Campegine crescono e c’è chi pensa già ai playoff, Scaltriti scherza: «Ce ne parlano in tanti, anche per gufarcela, ma sia la società sia noi come squadra siamo tranquilli e lavoriamo in un clima sereno, senza alcun tipo di pressione. Il fatto è che il gruppo è davvero buono e siamo consapevoli dei nostri mezzi, in tanti hanno passati importanti e vogliamo fare del nostro meglio per scrivere insieme il futuro».

Per continuare a sognare sabato alle 18.30 nel palazzetto di via Sorte a Campegine per la Boschi arriva la Laurini Busseto, al momento ottava della classe, mentre l’Ama sarà in trasferta nella tana della capolista Fucecchio.

Entrambe le formazioni
reggiane hanno un solo obiettivo: la vittoria. Campegine per continuare a sognare trascinata dall’entusiasmo per la vittoria nel derby e l’Ama per riuscire a mettersi alle spalle questo periodo nero. In più come assicura lo schiacciatore Scaltriti: «Lo spettacolo non mancherà di sicuro».

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista