Quotidiani locali

«I playoff non sono più un sogno per il Luzzara»

Calcio Promozione, il presidente Fausto Filippini crede nel potenziale del team «Dobbiamo migliorare in attacco, ma non ci mancano giocatori capaci di far gol»

LUZZARA. Per trovare l’ultimo ko che il Luzzara ha subìto in campionato, bisogna tornare indietro fino al 22 ottobre: in quell'occasione, il Ganaceto espugnò il Compagnoni col punteggio di 0-2. In seguito, la formazione zavattiniana ha inanellato un filotto di sette risultati utili: tre vittorie e quattro pareggi, l’ultimo dei quali ottenuto ieri l’altro contro la Pgs Smile.

«Per il momento possiamo dirci perfettamente in linea con gli obiettivi stagionali - evidenzia il presidente rossoblù Fausto Filippini - Del resto, siamo partiti puntando a un'annata tranquilla nella parte sinistra della classifica».

Quali sono i vostri punti di forza?

«Mister Iotti ha avuto bisogno di tempo per trasmettere la propria idea di calcio alla squadra. Col passare delle settimane, i ragazzi hanno preso sempre più familiarità con l’impostazione data dall'allenatore: i benefici si sono visti in primo luogo per quel che riguarda l'efficienza difensiva».

Quali sono i difetti da correggere?

«Din qui abbiamo subìto appena 16 gol: d’altro canto il bottino offensivo è di sole 18 reti, e dunque serve migliorare sotto l’aspetto della concretezza sotto porta. Io comunque resto fiducioso in tal senso: disponiamo di attaccanti che sono davvero in grado di inventare dei guizzi vincenti in qualsiasi momento».

Vi muoverete sul mercato?

«L’unico giocatore che stiamo cercando è un portiere, perchè come sapete abbiamo sciolto consensualmente l’accordo con Pradella. Per ora il guardiano titolare è il classe '98 Bonfante, che peraltro sta figurando molto bene: sarebbe però bene aggiudicarsi un altro estremo difensore, che possa essere pronto a subentrare in caso di evenienza».

Il Luzzara può ambire ai playoff?

«Siamo a quota 23 in classifica dopo 15 gare, e l’area degli spareggi per l'Eccellenza dista soltanto due lunghezze. Di conseguenza, l'accesso ai playoff è un traguardo che possiamo centrare».

Intanto domenica c'è la trasferta contro un’Arcetana che sta vivendo un ottimo momento...

«I biancoverdi stanno viaggiando a mille: per giunta, il loro entusiasmo è ulteriormente ravvivato da un mister esperto e sanamente sanguigno come Lauro
Bonini. Purtroppo ad Arceto non potremo contare sullo squalificato Daolio, mentre Carlini è ancora infortunato: sarà comunque un rilevante banco di prova per le nostre ambizioni, e noi dovremo essere animati dalla ferma volontà di riscattarci dall'opaco pari casalingo con il Pgs Smile».

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista