Quotidiani locali

È Zampino l’unico in doppia cifra ma dietro c’è Greco

L’intramontabile attaccante della Folgore è a quota 7 a pari merito con l’emergente Napoli del Rolo 

REGGIO EMILIA. Il bomber è da sempre uno dei ruoli chiave del calcio a tutte le latitudini. Un giocatore che la butta dentro con frequenza può risolvere i problemi degli allenatori, far dormire sonni tranquilli alle società, infiammare ed alimentare sogni ed aspettative dei sostenitori.

Nel girone A di Eccellenza guida la classifica dei marcatori Daniele Di Gennaro del Nibbiano Valtidone, ex Oltrepò Voghera, Casale ed Arconatese. Classe 1982, ha segnato finora quattordici gol, di cui tre su rigore.

I bomber delle reggiane. Con Riccardo Zampino a quota dieci centri, la Bagnolese è l'unica delle reggiane a poter vantare un attaccante in doppia cifra. Uno dei giocatori simbolo dei rossoblù occupa il secondo posto della classifica dei bomber (in coabitazione con Valim De Araujo della Virtus Castelfranco), ma i suoi gol sono stati tutti ed esclusivamente realizzati su azione (con una doppietta al Rolo). A quota sette, troviamo un'accoppiata.

L'intramontabile Salvatore "Sasà" Greco (di cui due su rigore) ed Alessandro Napoli del Rolo (pure lui due penalty ed una doppietta a Salsomaggiore Terme). Un gradino sotto, con sei sigilli, c'è Daniele Barozzi della Folgore Rubiera, ora al suo secondo anno di fila in Eccellenza dopo quello storico per il Carpineti. Il Rolo sfodera un altro cannoniere a quota cinque timbri: è Marco Bellesia, che ha messo a segno pure due doppiette (contro la Casalgrandese ed in trasferta sul Bibbiano San Polo). A pari-merito c'è Judmir Hoxha della Folgore Rubiera, che proprio attaccante non è, ma è in grado di saltare l'uomo e presentarsi spesso alla soluzione personale.

Con quattro gioie personali troviamo Milos Malivojevic, sempre del Rolo e che in estate pareva destinato alla Serie D con il Mezzolara. Per lui due centri dal dischetto, oltre alla doppietta a spese del Fiorano. Quattro gol anche per Giuseppe Franco, al momento miglior realizzatore del fanalino di coda Casalgrandese (ma appena ceduto al Rolo). Emblematico che ad aver segnato più gol per la squadra ceramica sia stato un centrocampista (con doppietta alla Rosselli Mutina), seguito con tre squilli a testa da due difensori (Marco Fabbri ed Andrea Guicciardi). Con tre gol la Bagnolese vanta altrettanti giocatori: Giovanni Habib, Ronald Odoro e Damiano Meneghinello (per quest'ultimo doppietta al Fiorano con entrambi i gol su punizione).

A tre centri ci sarebbe anche Luca Ferrari, ormai ex Folgore Rubiera ed impossibilitato a migliorare il suo score in casacca biancorossa. Sempre con tre gol all'attivo anche il tandem del Bibbiano San Polo, composto da Walter Remigini ed Andrea Bedotti (quest'ultimo con un rigore). Le curiosità. In chiusura, alcune "chicche". In un Bibbiano San Polo caratterizzato dalla sterilità offensiva, il baby attaccante Andrea Storchi (classe 1998 ex Reggiana e Fiorenzuola) ha segnato già al suo debutto nel derby contro la Folgore Rubiera. Dei dodici gol realizzati dalla Casalgrandese, solo uno porta la firma di un attaccante. Lo ha segnato Davide Maimone, famoso in passato per aver segnato un gol in amichevole contro
il Parma ed addirittura una doppietta in quella contro il Milan (ai tempi in cui militava nel Sant'Angelo Lodigiano). Ma in fondo alla classifica dei cannonieri c'è pure un portiere, Alessandro Neri della Solierese. Un suo rinvio costò al pericolante Bibbiano San Polo una vittoria.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista