Quotidiani locali

Vai alla pagina su Reggiana calcio
Pure Padova rischia di essere off limits

Reggiana

Pure Padova rischia di essere off limits

In trasferta potrebbe andare solamente chi è in possesso della tessera del tifoso

REGGIO EMILIA. È iniziata la settimana che porterà la Reggiana alla grande sfida di sabato sera quando, allo stadio Euganeo, i granata affronteranno il Padova capolista e seria pretendente alla vittoria finale del campionato.

La partita, in caso di vittoria della formazione granata, potrebbe riaprire tutti i discorsi in chiave classifica, perché la Reggiana al momento si trova al settimo posto e se non riuscisse a superare la formazione veneta, la rincorsa verso la vetta diventerebbe molto complicata. In questi giorni però la società granata è in attesa anche di sapere quelle che saranno le decisioni relative ai propri tifosi proprio in vista della trasferta di Padova, per la partita dello stadio Euganeo che potrebbe davvero rappresentare uno spartiacque della stagione della formazione guidata dalla triade Eberini - La Rosa - Tedeschi che, ora che ha trovato la quadratura del cerchio, sta viaggiando a vele spiegate e può recitare un ruolo da protagonista fino al termine della stagione.

Certo la sfida di sabato può dire molto su quelli che potranno essere gli obiettivi del club di via Mogadiscio fino alla fine della stagione e, proprio per questo motivo, la Reggiana spera di avere al seguito tutti i propri tifosi. Una decisione definitiva in merito non è ancora stata presa e arriverà entro la giornata di giovedì, quando sarà pubblicata la determina dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive.

A differenza di quando avvenuto a Bassano, dove la trasferta fu vietata a tutti i residenti in Emilia Romagna dopo i disordini avvenuti nelle settimane precedenti all’autogrill di Povegliano Est tra un gruppo di tifosi granata diretti a Bolzano per assistere alla sfida in casa del Sudtirol e un gruppo di parmigiani diretti a Cittadella, in questa occasione la trasferta a Padova potrebbe essere aperta ai soli tifosi in possesso della tessera del tifoso, senza agevolazioni come ad esempio l’iniziativa del “Porta un amico” per coloro che non la possiedono.

A oggi non è stata ancora presa nessuna decisione ufficiale, ma la sensazione è che si possa decidere di andare in questa direzione, nonostante proprio la Reggiana sia tra le società pilota che hanno aderito al Progetto 3P che si pone come obiettivo principale proprio quello di riuscire a coinvolgere sempre più persone all’interno degli stadi, riportando tifosi e famiglie, togliendo proprio la tessera del tifoso. Nelle ultime stagioni tanti tifosi della Reggiana hanno accettato di fare la tessera del tifoso per seguire la squadra in trasferta iniziando dai playoff della stagione 2014/15 quando, dopo anni di delusioni, in città è tornato un po’ di entusiasmo, proseguendo poi anche nei campionati successivi dove anche i tifosi delle Teste Quadre, il gruppo organizzato che occupa la Curva Sud al Città del Tricolore hanno accettato di sottoscrivere la tessera.

Il Gruppo Vandelli invece, che all’interno dello stadio Reggiano occupa il settore Distinti, ha da subito sottoscritto la tessera per poter sempre essere al fianco della formazione
granata e, anche in caso di restrizioni, sabato sera saranno al fianco della squadra guidata da Sergio Eberini insieme a tutti gli altri possessori della tessera, per spronare la squadra nel tentativo di espugnare lo stadio Euganeo e provare a riaprire il campionato. (a.mun)

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista