Quotidiani locali

Omg Cavriago, altro anno da ricordare

Ciclismo, tanti i ragazzi premiati alla festa di fine anno della storica società

CAVRIAGO. Si è svolta mercoledì al ristorante pizzeria Casa dei Bardi, al centro commerciale Pianella, la cena di fine stagione 2017 per la Ciclistica OMG di Cavriago, alla quale hanno partecipato atleti delle varie categorie giovanili, genitori, tecnici, cicloturisti, dirigenti federali, società gemellate e simpatizzanti.

Nel tavolo “autorità” oltre al presidente Eliseo Campani, che ha fatto gli onori di casa assieme al presidente onorario ed ex professionista Massimiliano Becchi, erano presenti il presidente del Coni e della Federazione ciclistica provinciale Ivano Prandi, il consigliere nazionale con delega alle categorie giovanili Maurizio Ciucci -che ha portato i saluti della Federazione ciclistica italiana e del presidente Di Rocco-, il decano dei tecnici professionisti Bruno Reverberi, il presidente della gemellata bolognese “Ciclistica Ceretolese” Franco Chini -che collabora negli Allievi-, il presidente della gemellata pisana Ciclistica Pontedera “Una bici per tutti” Claudio De Angelis –collabora coi Giovanissimi- ed il presidente Maurizio Fantini della società che collaborerà nel 2018 coi Giovanissimi “Team Canossa Merida” di Ciano d’Enza.
Presenti in sala anche gli sponsor che rendono possibile lo svolgere dell’attività sportiva. «E’ un onore per la nostra società», ha sottolineato il presidente Campani che poi ha aggiunto:«In tutti questi anni abbiamo conquistato risultati e titoli di grande valore e superato tante difficoltà riuscendo a tenere fede ai valori che da sempre contraddistinguono la nostra attività».

Infine Campani ha sottolineato non senza commozione la lunga storia di questa società dilettantistica evidenziando come «sono tante le generazioni che si sono succedute e, stagione dopo stagione, hanno vestito la nostra maglia: giovani che si sono formati e si sono preparati ad affrontare la vita pedalando in sella alle due ruote. Oggi - ha detto - la nostra grande famiglia registra ancora dei numeri importanti, sia nella promozione del ciclismo sia nell'organizzazione di diversi appuntamenti e, ciò che più conta, potremo fare leva su un gruppo di giovani che sono pronti a scrivere insieme a noi il futuro della società Ciclistica Cavriago».

Poi sono stati premiati dai direttori sportivi Erik e Marco Guidetti tutti gli atleti che, fra maschi e femmine delle varie categorie e discipline ciclistiche, hanno totalizzato in stagione ben 228 piazzamenti tra gare provinciali, regionali e nazionali.

Prima del consueto “arrivederci all’anno prossimo” ha preso la parola anche il manager della squadra professionistica reggiana Bardiani-Csf, visto dai giovani corridori come il sogno della carriera, che ha spronato i ragazzi spiegando la sua politica.

«Anche quest’anno il mio team sarà composto solo da italiani - spiega Bruno Reverberi - e arriverà anche il reggiano d’origine Daniel Savini. Non sono scelte discriminatorie ma per dare
uno sbocco al circuito dei ciclisti Dilettanti italiani perché i due o tre più bravi se li accaparrano le squadre Pro Tour, che hanno forze per guardare anche in altri paesi, mentre gli altri italiani spesso non riescono a continuare nel professionismo».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista