Quotidiani locali

La Boschi Campegine espugna la Bombonera

Volley serie B: il 3-0 nel derby contro l’Ama San Martino vale il secondo posto in classifica per gli ospiti

SAN MARTINO IN RIO. Grande prova di maturità della Boschi Campegine che nell’ottava giornata del campionato di serie B maschile espugna con un netto 3-0 (13-25, 21-25, 18-25) in poco più di un’ora la Bombonera di San Martino e si porta al secondo posto in classifica, in compagnia del Top Team Montepaschi Mantova, dietro soltanto alla capolista Dream Volley Fucecchio, sempre avanti di cinque lunghezze.

Il terzo successo consecutivo nel derby reggiano ai danni dell’Ama San Martino vale, però, tanto in termini di morale, fiducia e consapevolezza nei propri mezzi su un campo particolarmente ostico e temuto alla vigilia.

Coach Stefano Levoni, che ritrova Bassoli tra i convocati, schiera Soli in palleggio, Bartoli opposto, Cordani e Scaltriti in banda, Bulgarelli e Miselli al centro e Lanzara nel ruolo di libero che fin dall’inizio premono sull’acceleratore e si portano avanti nel punteggio grazie a Bartoli, ormai vicino agli standard abituali, ed ai soliti Cordani e Miselli.

I padroni di casa corrono ai ripari chiamando i due time out sull’11-6 e poi sul 17-9 ma la Boschi è ispirata, non cede di un millimetro e si aggiudica facilmente il primo set per 25-13. Nel secondo parziale si riparte dallo stesso sestetto che, complice qualche errore di troppo, deve inseguire sul 7-9 l’Ama San Martino, sostenuto a gran voce dal caldo pubblico della Bombonera. Si prosegue in una fase di sostanziale equilibrio fino al 16-18 quando il time out del tecnico Levoni scuote la squadra e le permette di recuperare lo svantaggio prima di ottenere un piccolo break per merito anche di Montani entrato al servizio.

Ci pensa poi Cordani sempre in battuta a certificare il 25-21 che pone già una seria ipoteca sul derby.

Stessa formazione nel terzo set dove Campegine si rivela concentratissima in tutti gli elementi: Soli orchestra benissimo gli attaccanti, Lanzara si conferma una sicurezza in seconda linea, Scaltriti sale in cattedra esibendo alcune giocate di classe e l’ultimo arrivato Bulgarelli si dimostra un preziosissimo innesto a muro ed addirittura si distingue con certi spettacolari tuffi in difesa a dispetto dei suoi 203 centimetri.

La partita è sempre in mano agli ospiti che piazzano un ulteriore allungo da 14-9 a 17-9 poi negli ultimi scambi c’è spazio anche per Civa in regia che conduce saggiamente al tranquillo 25-18 finale. Il team manager Andrea Cagnin elogia il gruppo impeccabile in una delle sfide più sentite della stagione. «Un 3-0 importante che dà continuità ai risultati, conquistato su un campo temuto anche per le caratteristiche del palazzetto ed il calore del pubblico. Vorrei sottolineare che l’intera squadra ha giocato su buoni livelli tornando a mettere in difficoltà gli avversari al servizio, un fondamentale su cui in settimana hanno molto ben lavorato mister Levoni e tutto lo staff. Ora la classifica è decisamente migliore rispetto a qualche giornata fa, siamo secondi e con una gara in meno ma vogliamo
avvicinarci ancor di più alla vetta prima della pausa natalizia».

Prossimo impegno in programma sabato 9 dicembre alle 18,30 al PalaKomodo di Campegine con il Laurini Busseto, già affrontato durante la preseason ed a quota 11 in graduatoria.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista