Quotidiani locali

Bagnolese da urlo con un poker di gol vince a Sant’Agostino

Rossoblù sempre al secondo posto, la vetta però è più vicina Non è mai in discussione il risultato nella trasferta ferrarese 

SANT'AGOSTINO (Fe). Bagnolese straripante in terra ferrarese. I rossoblù si confermano seconda forza del campionato, ma con distacco ora dimezzato dalla vetta.

Gli uomini di Ferraboschi sono a tre lunghezze dalla capolista Axys Zola, battuta al Braglia di Modena nel match-clou contro la Rosselli Mutina. Al Comunale non c'è stata storia: la Bagnolese ha calato un poker ed ha costruito altrettante occasioni pericolose. I sempre più sorprendenti rossoblù hanno numeri da urlo: squadra con meno partite perse del girone (il solo derby di Bibbiano), miglior attacco insieme a Rosselli Mutina e Nibbiano Valtidone, miglior difesa insieme alla Virtus Castelfranco. Per i ragazzi di Ferraboschi è l'ennesimo segnale di forza e di autorità, alla luce delle importanti assenze della vigilia e di un impegno su un terreno sempre ostico e dal quale è complicato portare via risultati positivi. Quarto successo di fila, mai finora maturato con un margine così ampio.

Primo tempo. Un tris di assenti nella Bagnolese: l'infortunato Lamia (in panchina solo per fare numero) e gli squalificati Bonacini ed Habib (i primi della stagione). In tre dalla Juniores: Calabretti (alla prima chiamata assoluta), Piermattei (prima volta in campionato) ed Asuenimhen (al terzo gettone di fila). Per Ferraboschi è 4-4-2 con rombo di centrocampo: in difesa coppia centrale Macca-Oliomarini, in regia Fraccaro con Arrascue ad ispirare Zampino ed Odoro. Approccio deciso e convinto dei rossoblù, che prendono in mano le redini del gioco. Capitan Zampino intercetta un maldestro rinvio di Costantino e punta indisturbato la porta avversaria, ma poi spreca con un tiro-cross che pesca Odoro in fuorigioco (14'). Eurogol di Meneghinello alla mezz’ora, che spara un bolide dalla distanza che spiove imparabile all'incrocio dei pali (terzo gol stagionale). Due giri di lancetta e Zampino raddoppia, freddando l'uscita di Costantino e beffando la retroguardia ferrarese nel cercare di applicare un fuorigioco troppo alto (il bomber è ora in doppia cifra). I rossoblù non tolgono il piede dall'acceleratore, chiudendo la contesa al 38'. Gol in mischia di Oliomarini che trova il pertugio in area sugli sviluppi di un corner di Fraccaro.

Secondo tempo. L'unico brivido in apertura di ripresa, ma Della Corte è graziato dalla traversa sulla botta di Berto. La Bagnolese si riassetta: debutto in prima squadra per Calabretti (classe 2000) che da poco in campo chiude un'azione da manuale sparando preciso sotto la traversa.
Nel finale debuttano in campionato sia Asuenimhen che Piermattei, nel mezzo dentro anche Lionetti (unico non baby ieri in panchina). Anche Murino capisce che la gara ha esaurito i sussulti, nonostante i cambi concede un minuto scarso di recupero.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista