Quotidiani locali

«Voglio essere leggenda come Mitchell»

Basket serie A, l’ala americana James White è tornato con grandi ambizioni: «La Grissin Bon potrà arrivare al top»

REGGIO EMILIA. Il filo con Reggio e con la sua squadra non s’è mai spezzato.

James White, l’ala 35enne che con la Grissin Bon vinse l’Eurochallenge nel 2014, negli anni si è proposto a più riprese al coach Max Menetti e ora che è tornato è stimolatissimo a far bene.

«La mia motivazione è altissima - rivela durante la presentazione ufficiale allo stoRE-. Voglio aiutare questa squadra, voglio aiutare i tanti giovani che ci sono e anche scoprire quale è il potenziale di questo team, a mio avviso, già forte anche senza di me. Con me, se saremo bravi, potremo arrivare a un livello top. Cosa mi ha chiesto Menetti? Di portare la mia esperienza nei momenti difficili e di metterla al servizio dei giovani. Abbiamo parlato della mia posizione. Giocherò per la maggior parte del tempo da numero quattro».

«In questo periodo - prosegue - non ho avuto molte offerte, probabilmente il fatto di aver giocato in Iran e quindi nella Big3 (la lega tre contro tre, ndr) dove c’erano tanti atleti che si erano già ritirati, ha fatto dubitare gli addetti ai lavori. Anche a Reggio, lo staff ha voluto testarmi prima di farmi firmare un contratto, ma io mi sento meglio di quando arrivai qui la prima volta. Sono un tiratore migliore. L’esperienza del Big3, in cui si vive un po’ l’atmosfera della NBA, mi è servita per migliorare aspetti del mio gioco».

Parla a raffica, White, e con lo sguardo accarezza la maglia numero 9 che indosserà già da domani nel big match con Milano. Nella sua precedente esperienza in biancorosso aveva vestito la numero 4, ora di Federico Mussini con cui, a giugno, ci furono divertenti battute sui social che ebbero per oggetto proprio quella maglia.

«Gli avevo detto che me la sarei ripresa - ride -. Al di là degli scherzi, il numero non è poi cossì importante. Lo avrei voluto anche perché so che a Reggio è stato il numero di Mike Mitchell che era una leggenda e io vorrei essere per Reggio la leggenda che è stato lui».

Che White creda nella squadra, lo dimostrano anche le lodi che tesse a Della Valle.

«Può diventare il giocatore più forte del campionato», dice convinto.

Il ds Frosini. «James ci aveva lasciato un ottimo ricordo - ha tenuto a sottolineare il ds Alessandro Frosini -. Adesso è qui dopo una prova in cui ha convinto tutti. James ha voluto fortissimamente tornare e vestire la nostra maglia, per darci una mano in questa stagione che è iniziata già da qualche mese ma che è ancora molto, molto lunga. Con lui abbiamo un contratto fino al termine della stagione. È molto motivato a far bene. Porterà la sua grande esperienza, maturata in Europa e anche in Asia, la sua voglia di giocare e la sua positività. Già domenica potremo vederlo in campo».

Reynolds. Il coach Max Menetti utilizzerà l’allenamento di stamattina a Bibbiano per valutare se Jalen Reynolds potrà essere o meno in campo nel big match di domani con Milano. Se il centro americano sarà disponibile, a fargli posto e a finire in tribuna sarà Landing Sanè.

Il big match con Milano. Sono ancora disponibili pochissimi biglietti numerati, oltre a biglietti dei settori Distinti e Curva per la supersfida di domani pomeriggio
con l’EA7 Milano, per la quale sono stati già venduti oltre 4mila biglietti. La prevendita prosegue dalle 10 alle 20 di oggi allo stoRE e online sul sito www.vivaticket.it

GUARDA IL VIDEO

DI JAMES WHITE www.gazzettadireggio.it++++

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista