Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Gazzotti e Leoncelli al Castellarano

Il ds Stefano Zannoni: «Ci siamo rinforzati, a Rio Saliceto rialzeremo la testa»  

CASTELLARANO. Le due sconfitte consecutive contro Castelnuovo Rangone e Atletico Montagna non hanno affatto scalfito le ambizioni del Castellarano: in Promozione, il club azulgrana si sta rendendo protagonista di un vivace mercato d’inverno. In particolare è stata rinforzato il reparto di centrocampo: in settimana è stato annunciato l'arrivo di Marco Gazzotti dalla Correggese, mentre ieri è stata la volta di Alessio Leoncelli. Vecchia conoscenza del calcio di casa nostra, il centrocampista classe '95 è cresciuto nelle file dell'Atletico Montagna: nella passata stagione ha invece vestito la maglia del Carpineti, conquistando dunque sul campo la salvezza in Eccellenza proprio sotto la guida di Pivetti.

«Quest'anno ho iniziato sempre in Eccellenza, al Pallavicino - spiega Leoncelli - Tuttavia a Busseto non sono riuscito a centrare le soddisfazioni e gratificazioni che avrei voluto. Pazienza, cose che succedono nel calcio: ora, per me il Castellarano rappresenta un vero e proprio nuovo inizio. Il momento attuale non è tra i più semplici - prosegue l'ex carpinetano - Nonostante ciò, continuo a pensare che questo Castellarano non possa affatto accontentarsi di una salvezza tirata per i capelli. Domenica affronteremo una Riese conosciuta per la solidità della sua fase difensiva: io e l'altro neoacquisto Gazzotti ci stiamo adoperando fin da ora per conferire ulteriore slancio al nostro organico, che comunque presenta già altissimi valori sia calcistici sia umani».

«Siamo tuttora convinti della grande credibilità del lavoro iniziato l'estate scorsa - evidenzia invece Stefano Zannoni, direttore sportivo del Castellarano - Quindi, squadra e staff tecnico hanno la nostra piena fiducia. C'è bisogno di punti, inutile negarlo, ma proveniamo da due ko che ci devono insegnare moltissimo: sono convinto che a Rio Saliceto il nostro team saprà voltare pagina nel vero senso del termine, nonostante le pesanti assenze degli squalificati Tommaso Paganelli e James Sekyere. Riguardo al mercato - aggiunge Zannoni - è ancora possibile qualche nuovo innesto, ma solo se rispecchierà alla perfezione i requisiti che cerchiamo come nel caso di Gazzotti e Leoncelli. C'è invece da segnalare la probabile cessione di qualche giovane che ha bisogno di minutaggio: uno di questi è l'attaccante Stradi, che ha preso la strada del Baiso Secchia».

©RIPRODUZIONE RISERVATA