Quotidiani locali

gli avversari 

Il tecnico Catalano: «Siamo felici e la prestazione ci da morale»

REGGIO EMILIA . Per il Prato il successo in Coppa Italia di Serie C ottenuto contro la Reggiana equivale a una medicina; domenica ha perso infatti in campionato con la Giana Erminio per ben 5 reti a...

REGGIO EMILIA . Per il Prato il successo in Coppa Italia di Serie C ottenuto contro la Reggiana equivale a una medicina; domenica ha perso infatti in campionato con la Giana Erminio per ben 5 reti a 0.

Il primo a compiacersi per il risultato è il giovanissimo Andrea Rozzi, attaccante classe 1999 autore del gol del pareggio. La sfida contro i granata per lui ha significato il debutto ed è stato il suo primo centro stagionale. «Eravamo reduci da una gara impalpabile – ammette il centravanti toscano – e abbiamo cercato di ritrovare un po’ di coraggio, necessario per risollevarci dalla batosta patita nell’ultimo turno di campionato. Personalmente sono stato fortunato perché ho raggiunto un pallone che sembrava perso e sono riuscito a toccarlo di quel tanto che bastava per ingannare il portiere».

Toni più pacati ma ugualmente soddisfatti dal tecnico ospite. «Per entrambe le squadre – dice Pasquale Catalano - è stato un ottimo allenamento e la nostra prestazione ci dà morale. Ovviamente va sottolineato come entrambi i team, in particolare i padroni di casa, abbiano mandato in campo tanti giovani, i ragazzi della seconda linea. Sappiamo che la Reggiana ha un organico ben diverso da quello visto oggi e ci siamo già allenati insieme qualche mese fa, disputando una gara amichevole ad Albinea quando entrambe abbiamo dovuto osservare il turno di sosta previsto dal calendario e, la squadra, ha
ben altre potenzialità. A mio giudizio è una squadra da quinto-sesto posto in campionato. A parte ciò siamo ovviamente lieti della vittoria e possiamo prepararci con maggiore tranquillità, con il morale più alto, all’appuntamento di domenica prossima con l’Olbia». (l.v.)



TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista