Quotidiani locali

BASKET SERIE A

Il rinforzo Llompart: "La Grissin Bon deve stare dove merita"

Il nuovo play andrà a sostituire per due mesi l'infortunato Chris Wright

REGGIO EMILIA. Perfettamente cosciente di arrivare in un team che deve risalire alla veloce la china, il regista spagnolo Pedro Llompart s’è messo subito a disposizione della causa.
“Play classico”, come lui stesso si definisce nel presentarsi, debutterà il 3 dicembre al Bigi nel big match con Milano. E con le sue mani esperte e le sue letture, dovrà riuscire nell’intento di non far rimpianger l’assenza dell’infortunato regista statunitense Chris Wright.

«La società - spiega il ds biancorosso Alessandro Frosini - ha fatto un ulteriore sforzo affinché la squadra possa uscire dal periodo negativo. C’era necessità e urgenza di avere un giocatore. L’infortunio occorso al play Chris Wright ci ha costretti a intervenire di nuovo sul mercato e l’abbiamo fatto in modo rapido, individuando subito un professionista come Pedro Llompart. Sono soddisfatto perché non era facile trovare il giocatore giusto da inserire in corsa. Llompart resterà per due mesi dopo di che la società potrà confermarlo fino al termine della stagione, ma Pedro s’è tenuto la possibilità di uscire una volta finito il contratto a tempo».
Il ds spera che i tempi di recupero previsti per Wright saranno rispettati. Fino ad allora la palla passa a Llompart
«Con il lavoro possiamo mettere Reggio dove deve stare, con l’organico che c’è, questo è assolutamente possibile» la premessa del regista che la Grissin Bon affrontò in Eurocup due stagioni or sono quando giocava con la maglia del Saragozza.
«Cosa posso dare alla Grissin Bon? Io sono un playmaker classico che gioca per i compagni. Io credo che per vincere si debba avere un buon gioco di squadra. I miei modelli sono Antoine Rigadeau, un giocatore che mi ha insegnato tanto, e Alejandro Montecchia: con entrambi ho giocato a Valencia. Il campionato italiano lo conosco dalla televisione, credo sia di un livello simile a quello spagnolo e che abbia grandi squadre che vi giochino».
L’ambiente reggiano l’ha già assaggiato nello scrimmage di mercoledì con Orzinuovi.
«Conosco Amedeo Della Valle e Manuchar

Markoishvili e sicuramente la rosa vale più della posizione in cui attualmente si trova. Adesso dobbiamo fare un primo passo, poi altri per salire e diventare più grandi. Con il lavoro si possono conseguire tutti gli obiettivi» dice, convinto, quindi il nuovo rinforzo.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista