Quotidiani locali

Reggiana a Bassano, i tifosi forse no

Al momento la partita è stata inserita tra quelle a rischio, ma l’ultima parola arriverà nei prossimi giorni dalle due questure

REGGIO EMILIA. Dopo la bella vittoria ottenuta domenica scorsa contro il Ravenna la Reggiana si prepara a una trasferta a Bassano che nella mente dei tifosi granata evoca brutti ricordi. Il campo da gioco della formazione veneta negli ultimi anni è diventato stregato per i giocatori granata e, proprio a Bassano, la Reggiana ha visto sfumare la possibilità di andare in finale playoff per la conquista della serie B nella stagione 2014/15, quando venne sconfitta ai calci di rigore.

Adesso i granata rischiano invece di andare a Bassano senza i propri tifosi al seguito, in una sfida che giocandosi nel pomeriggio di domenica, alle ore 14.30, avrebbe portato in veneto una bella cornice di pubblico reggiano. Dopo i fatti avvenuti la scorsa settimana all’autogrill di Pomegliano Est, dove un gruppo di ultras granata, hanno teso un agguato ai tifosi del Parma diretti a Cittadella, ora rischiano di pagare dazio tutti i sostenitori della Reggiana che potrebbero essere costretti ad assistere alla partita di domenica pomeriggio dal proprio divano di casa e non dagli spalti dello stadio veneto.

In questo momento la partita è inserita tra quelle a forte rischio, con la trasferta che è vietata per i tifosi granata e, proprio per questo motivo, la società veneta non ha ancora dato comunicazione sulla prevendita in vista della gara di domenica. L’ultima parola adesso spetta alle due questure che, se daranno il via libera, i tifosi granata potranno recarsi a Bassano per sostenere la squadra e provare a sfatare quello che negli ultimi anni è diventato un vero e proprio tabù. Il nuovo questore di Reggio, dottor Antonio Sbordone, si è insediato nella giornata di ieri e al momento non ha ancora avuto modo di prendere in mano la questione, cosa che farà di certo nei prossimi giorni quando dovrà essere data una risposta definitiva sia ai tifosi granata sia alle due società, con gli stessi veneti che sperano in un apertura della trasferta considerato l’ingente numero di spettatori che seguono sempre la Reggiana anche in trasferta. Dopo i primi giorni di ambientamento all’interno dei nuovi uffici, il nuovo questore di Reggio Emilia è subito chiamato a prendere una decisione importante, insieme al collega veneto, in vista della partita di domenica perché tutti, tifosi e società, sono in attesa
di capire la decisione finale sulla vicenda dopo che l’Osservatorio per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive ha già espresso la propria opinione. L’ultima speranza per i reggiani per non dover restare a guardare la partita davanti alla tv, è nelle mani proprio delle due questure.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista