Quotidiani locali

Vai alla pagina su Reggiana calcio
Reggiana, Mike Piazza resta al timone

Reggiana

Reggiana, Mike Piazza resta al timone

Piazza si affida a Philipakos ma ridimensiona gli obiettivi: «Ted sarà i miei occhi, ma saremmo dei pazzi a credere di poter vincere subito»

REGGIO EMILIA. Mike Piazza torna a parlare, dopo mesi di silenzio e lo fa con il sorriso dei tempi migliori, di quando l’entusiasmo per il suo arrivo a Reggio Emilia il 18 giugno 2016 aveva contagiato una città intera.

Le ultime due vittorie della Reggiana, con lui sugli spalti, lo hanno sicuramente aiutato a ritrovare quel sorriso che negli ultimi tempi aveva smarrito, ma anche la soluzione di molti problemi societari che sono emersi durante l’ultimo anno, hanno riportato il buon umore al numero uno granata. In più ora con l’arrivo a Reggio di Ted Philipakos, che nelle scorse settimane ha assunto il ruolo di amministratore delegato, il presidente è più sereno perché ha un uomo di sua fiducia che vigilerà sulla società quando lui sarà negli Stati Uniti.

«Sono soddisfatto delle ultime partite disputate dalla squadra - ha affermato prima di tutto il presidente Mike Piazza - e non dobbiamo dimenticarci che negli ultimi mesi abbiamo cambiato tantissime figure sia a livello sportivo sia all’interno della società e saremmo dei pazzi a credere di poter ottenere subito il successo. Anche a livello di settore giovanile abbiamo cambiato molto, ma grazie al lavoro di Davide Caprari e tutti gli altri membri dello staff lo standard dei nostri ragazzi non si è abbassato».

Ted Philipakos. Un ruolo fondamentale all’interno del club granata sarà quello del nuovo amministratore delegato Ted Philipakos, vero e proprio uomo di fiducia di Mike Piazza. «Ted è un brillante conoscitore del mondo del calcio - ha affermato il presidente - e voglio dargli personalmente il benvenuto all’interno del nostro club. Il suo ruolo all’interno della società è fondamentale: sarà i miei occhi quando io non sarò qui e porterà tante idee che ci aiuteranno a sviluppare il nostro progetto.

Nuovi e vecchi soci. Mike Piazza affronta senza tirarsi indietro il capitolo società, sia per quello che riguarda il rapporto con i vecchi soci, sia sul possibile arrivo di nuove persone che possano aiutarlo a portare avanti il progetto e, proprio su quest’ultimo argomento il numero uno granata ha affermato che non è previsto l’arrivo di nessuno «In questo momento non è previsto l’arrivo di nessun partner». Sul rapporto con i vecchi soci invece conferma l’amicizia che continua a legarlo con Nunzio Annovi, Gianni Perin e Gianfranco Medici «Sono dei buoni amici, che ci hanno aiutato ad inserirci nel contesto reggiano - ha sottolineato Piazza - continuerò a chiedere loro aiuto per avere dei buoni consigli».

Stefano Compagni. Discorso a parte invece per Stefano Compagni che il presidente dice «Non credo sia stato un buon partner». «Ci sono grandi differenze tra di noi - afferma - ho riposto molta fiducia in lui, ma ho dovuto poi cambiare delle cose e correggerne altre per far sì che la situazione societaria diventasse sostenibile da un punto di vista economico. C’è stata qualche vertenza legale, ma ora guardo alle cose positive che sono state fatte e a quelle che ancora andranno fatte. L’attenzione però deve essere riposta sulla squadra».

Il bilancio. La scorsa stagione si è chiusa con un pesante passivo per la Reggiana, ma il numero uno granata non ha voltuo divulgare la cifra esatta di quanto già investito a livello personale nel club granata: «La perdita è molto significativa - conferma Mike Piazza - e non è assolutamente vero, come sento dire, che non investo nella squadra, perché il passivo è di oltre 5 milioni di dollari, ma di più non dico».

Ricapitalizzazione. Il presidente ha confermato come presto sarà detentore del 100% del club granata, anche se l’assemblea dei soci non è ancora stata convocata e manca ancora qualche dettaglio da perfezionare con il notaio. «Si può dire che il 100% delle azioni appartiene a me e a mia moglie - sottolinea - anche se dobbiamo sistemare qualche dettaglio con il notaio. Stiamo ricapitalizzando la società perché bisogna farlo e i giocatori nei giorni scorsi hanno ricevuto lo stipendio di settembre. Come in tante squadre di serie C abbiamo dei problemi da risolvere, ma ho sempre rispettato i miei impegni e continuerò a farlo come meglio posso».

La squadra. Al centro del progetto del presidente c’è sicuramente la squadra «che è la vera star della situazione» e che Mike Piazza insieme al direttore sportivo Magalini proverà a rinforzare durante il mercato di gennaio se ci saranno le giuste condizioni in linea con il budget della società. «Stiamo monitorando soprattutto i molti infortuni che ci sono capitati - sostiene il presidente - e parlo spesso con il ds Magalini per quelle che dovranno essere le nostre mosse. Se ci sarà la possibilità ci miglioreremo, però sempre con un attenzione particolare ai conti».

L’obiettivo. Nonostante la situazione di classifica non sia ottimale il presidente non ha perso la fiducia nella squadra e, proprio per questo, continua a sognare la promozione in serie B. «Contro il Pordenone e il Vicenza abbiamo dimostrato che se giochiamo bene possiamo essere una grande squadra - ha affermato Piazza - Sono ottimista perché anche se ci sono tante cose da migliorare il tempo per farlo non manca. Al mio arrivo a Reggio ho detto che il nostro sogno era la serie B. L’obiettivo non cambia e anche se sappiamo che è molto difficile, ci proveremo».

Colucci. Piazza ha risposto anche a Colucci che, mercoledì dopo la partita, si è tolto qualche sassolino dalla scarpa «Non mi sono piaciute le sue parole - ha sottolineato - siamo stati il primo club

a dargli la possibilità di allenare e, dopo che si era dimesso l’abbiamo convinto a restare. Anche se poi abbiamo dovuto cambiare perché la situazione era insostenibile. Gli ho anche dovuto pagare il bonus playoff come previsto dal contratto e non mi ha nemmeno detto grazie».
 

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista