Quotidiani locali

«Non c’è solo Della Valle difenderemo su tutti»

Vincenzo Esposito, coach di Pistoia: «Limitativo concentrarsi solo su Amedeo Con l’asse Wright-Wright, la squadra reggiana troverà la strada per riprendersi»

REGGIO EMILIA. Nonostante la classifica non appaia deficitaria e nonostante sia Reggio a star peggio visto è che è ultima a zero punti, la Flexx Pistoia arriverà domani sera in via Guasco con molta pressione addosso.

Dopo le prime due importanti vittorie contro Capo d’Orlando e Brindisi, la formazione di Vincenzino Esposito non ha più vinto e l’infortunio occorso alla guardia americana Tyrus McGee ha creato non pochi problemi.

Da poco, per sostituirlo, è stato inserito Jamon Gordon che ha esordito con 6 punti in 23’ e disputerà a Reggio la sua seconda gara dopo aver avuto un po’ più di tempo per ambientarsi ma a quanto pare non è la stessa cosa dell’esterno infortunato.

Tyrus McGee era per l’allenatore Esposito un elemento cardine del nuovo roster: «McGee doveva essere il nostro tiratore principale. Senza di lui stiamo cercando di ritrovare gli equilibri e il nostro gioco. Avevamo costruito in estate la squadra in un certo modo e ora mi trovo in mano una cosa diversa».

Con che aspettative verrà al Bigi ora che non sembra più essere il fortino di una volta?

«Noi indipendentemente da come è messa Reggio, dovremo pensare a giocare la nostra partita cercando soprattutto di migliorare nei nostri punti deboli. Vorrei vedere una crescita del gruppo».

Quanto può pesare questa partita in ottica campionato?

«Non facciamo calcoli e non guardiamo la classifica. Ripeto, pensiamo solo a giocare la nostra partita cercando di migliorare. Sarà importante aiutare Jamon Gordon a inserirsi maggiormente nei nostri giochi».

Mentre Reggio sembra Della Valle-dipendente, la sua squadra distribuisce i punti tra tanti giocatori. Può essere questo uno dei fattori tattici della gara?

«Non avendo più McGee, non possiamo che chiedere a tutti di prendersi le responsabilità in attacco. Dobbiamo migliorare sia in fase offensiva sia in fase difensiva e non giocare con intensità solo 15’ come abbiamo fatto contro l’ultima gara con Cantù (Pistoia ha perso in casa 82-93, ndr) ma per 40’, altrimenti si perde».

Come hanno fatto altre squadre, punterà principalmente a bloccare Amedeo Della Valle per tarpare le ali all’attacco reggiano?

«Sappiamo che Della Valle ha tanti punti nelle mani, la difesa su di lui sarà importante ma trovo limitativo e inutile concentrarmi solo su di lui. Magari lo possiamo fermare ma poi verremmo massacrati da Wright o Markoishvili».

Come vede questa partenza della Grissin Bon?

«Reggio come anche Capo d’Orlando, Pesaro e altre ha cambiato molto in estate e chi più chi meno sta pagando lo scotto. In più ci si sono messi pure gli infortuni, cosa che purtroppo anche a
noi è capitata. È normale che in questa prima fase ci possano essere delle difficoltà ma con l’asse Wright-Wright, credo che la Grissin Bon troverà la strada per riprendersi e cominciare a macinare punti in classifica. Deve solo avere pazienza».

©RIPRODUZIONE RISERVATA



TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista