Quotidiani locali

CastelMeletolese all’assalto della regina Vezzano

La squadra di Vacondio, imbattuta, vanta il miglior attacco l’undici di Orlandini ha invece fatto della difesa un bunker

REGGIO EMILIA. Tre punti in palio, le prime due della classifica e quattro lunghezze di distacco. Di fronte il miglior attacco e la miglior difesa.

I numeri per fare del derby fra Vezzano e Castelnovese Meletolese un match da ricordare ci sono decisamente tutti. Cosa ne pensano mister Massimo Vacondio, allenatore della capolista Vezzano, e Mattia Orlandini che invece siede sulla panchina della seconda in classifica Castelnovese Meletolese?

QUI VEZZANO. «Che sarà una partita interessante ma come tutte le altre – sottolinea Vacondio – cambierà il valore dell’avversario che di certo non sarà da sottovalutare. La Castelnovese Meletolese è una squadra costruita per fare un campionato di vertice ed è quello che sta facendo. Ha ottimi giocatori che sanno come ci si muove in questa categoria. Hanno tanta esperienza e soprattutto un gruppo unito che avendo giocato per diversi anni insieme sa trovarsi. E questo potrebbe fare la differenza. Noi - dice l’allenatore del Vezzano - siamo una buona squadra, con giocatori di qualità che riesce a giocare con spensieratezza perché si diverte. Si sta formando un bel gruppo e in questi primi mesi ho avuto la possibilità di giocare con diversi moduli e con giocatori sempre diversi in campo ed avere grandi risultati. Segnale che ho una rosa polivalente che si adatta ad ogni situazione e non è poco».

Sul futuro, Vacondio non si sbilancia anche se dalle sue parole si intuisce che l’ambizione c’è: «Dobbiamo migliorare ancora tanto - dice - ma crediamo di aver intrapreso la strada più giusta per arrivare, a fine stagione, il più in alto possibile. Sta bene che ora siamo primi in classifica ma non è il nostro obiettivo primario. Però ci siamo e ci stiamo anche bene. Per questo big match – conclude Vacondio – non avrò a disposizione gli infortunati Marco Ferrari, Luca Ferri, Nanni Occhipinti e con molta probabilità anche Robert Morani».

QUI MELETOLE. «Lo rivedo molto volentieri Massimo Vacondio – ribatte Mattia Orlandini – e sarà la prima volta da allenatori dopo esserci incontrati da giocatori. Noi arriviamo da una sconfitta e abbiamo grande voglia di riscatto per cui questo contro il Vezzano sarà un bel banco di prova per tutti. Avremo di fronte il miglior attacco con giocatori di grande qualità come Robert Morani che ben conosco. Io e Morani abbiamo giocato assieme a Casina e dunque so quanto vale. So che si era infortunato e mi auguro che possa rientrare però dalla prossima settimana». Per quel che riguarda le assenze, Orlandini sottolinea: «Noi non avremo in campo Daniele Orlandini che, per lavoro, si è trasferito a Milano e dunque non sarà più in rosa con noi mentre rientrerà Vito Battigaglia dall’infortunio. Sarà una partita impegnativa nella quale dovremo stare molto attenti ed essere più quadrati e solidi del solito proprio perché oltre a Morani hanno anche
altri attaccanti che possono metterci in difficoltà in ogni momento. Soprattutto – chiude Orlandini – bisognerà essere più cinici sotto porta e cercare di fare qualche gol in più visto che avremo di fronte un avversario che in difesa concede qualcosina».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista