Quotidiani locali

il magic moment del Luzzara 

Christian Iotti fa il pompiere «Priorità alla salvezza»

LUZZARA. Fuori piove, c’è freddo e umidità ma in casa del Luzzara calcio da un po’ di tempo a questa parte brilla un bel sole. Quella luce che arriva dalle vittorie e che ti dà quella grinta, quel...

LUZZARA. Fuori piove, c’è freddo e umidità ma in casa del Luzzara calcio da un po’ di tempo a questa parte brilla un bel sole. Quella luce che arriva dalle vittorie e che ti dà quella grinta, quel brio per fare allenamento anche sotto la pioggia come se fosse estate. «Dalle ultime tre partite – commenta mister Christian Iotti – abbiamo racimolato sette punti che ci hanno dato una bella carica. Soprattutto siamo stati bravi nel difficile derby contro la Riese dove siamo andati in vantaggio e siamo riusciti a fare risultato grazie al collettivo e ad un gioco di squadra».

Avete dunque trovato una buona quadratura.

«Sembra di sì. Sapevamo che ci sarebbe voluto un po’ più di tempo rispetto alle altre squadre perché in estate avevamo cambiato molto. Eravamo reduci da una retrocessione e quando si retrocede non è mai facile poi riprendere con qualcosa di nuovo. Ci stiamo riuscendo e ne sono molto soddisfatto».

Sette punti in tre partite non sono pochi...

«I punti sono importanti ma quello che mi è piaciuto maggiormente è stato il gioco che il gruppo ha fatto, la voglia, il soffrire tutti insieme per non far segnare l’avversario è stata una bella soddisfazione. Quello che chiedo sempre io ai ragazzi è di fare un gioco di squadra e di farlo in ogni partita. Contro la Riese, contro una corazzata come la Riese, una squadra che ha tante ambizioni e che considero fra le due tre più forti, questo messaggio è stato recepito».

Ora bisogna dare continuità.

«E’ quello che cercheremo di fare anche se domenica avremo un’altra squadra molto forte La Pieve Nonantola. Di positivo c’è che avremo tutta la settimana per prepararla perché giocare in infrasettimanale non ti lascia molto spazio per studiare l’avversario e prepararti al meglio».

Dove vuole arrivare questo Luzzara?

«Alla salvezza il prima possibile. Dobbiamo fare quei quarantadue, quarantaquattro punti che ci servono il prima possibile e poi vedremo se sarà il caso di alzare l’asticella. Per il momento teniamo i piedi per piantati per terra perché noi abbiamo fatto dei buoni risultati ma lo hanno fatto anche i nostri avversari tanto che non ci si ci riesce
a staccare».

Segnale di grande equilibrio fra le squadre.

«Parecchio. Qua ogni domenica è una battaglia non ci sono risultati scontati contro nessuna squadra e basta guardare la classifica per capirlo. Per questo motivo prima ci salviamo meglio è». (mabi)

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista