Quotidiani locali

Vai alla pagina su Reggiana calcio
Reggiana: Rozzio operato, rischia un lungo stop

Reggiana

Reggiana: Rozzio operato, rischia un lungo stop

La scelta iniziale di tenerlo solamente a riposo non ha risolto il problema di tendinopatia achellea

REGGIO EMILIA. Quando piove, grandina. Sulla testa dei granata è arrivata l’ennesima tegola perché nella serata di ieri il difensore centrale Paolo Rozzio è stato sottoposto al Policlinico San Matteo di Pavia a un intervento chirurgico per risolvere il problema al tendine che lo sta attanagliando dall’inizio della stagione e che l’aveva costretto a fermarsi nelle ultime settimane.

Fin dall’inizio della stagione il difensore conviveva con il dolore al tendine d'Achille che fino ad oggi l’aveva costretto a scendere in campo solamente in cinque partite, anche se a Trieste fu costretto ad abbandonare il campo dopo soli 18’ di gioco per doppia ammonizione e, a Meda contro il Renate, il tecnico Leonardo Menichini lo fece entrare solamente negli ultimi 30’ di partita, con la squadra sotto di un gol, per provare a sfruttare la sua abilità sui calci piazzati. Prima della partita contro il Vicenza lo staff tecnico aveva deciso di fermare il giocatore perché non sarebbe stato possibile risolvere il problema al tendine continuando a giocare sul dolore e, ieri si è scelto di intervenire chirurgicamente.

La scelta del riposo non ha portato infatti alcun miglioramento al giocatore e, adesso la speranza della società granata è che la sua stagione non sia già giunta al termine.

Esiste infatti la concreta possibilità che il tendine del giocatore sia lesionato, anche se la speranza di tutto lo staff tecnico e di tutti i tifosi granata è che si tratti solamente di una calcificazione che non gli permette di scendere in campo con regolarità. Nel primo caso la stagione del forte difensore della Reggiana, che in questo campionato sarebbe dovuto essere ancora più un punto di riferimento per tutti la squadra, considerata anche la sua abilità nell’impostare l’azione da dietro, potrebbe dirsi sostanzialmente conclusa, costringendo la società a fare delle valutazioni importanti sul prossimo futuro.

Nel caso in cui Paolo Rozzio sia costretto a restare a lungo lontano dai campi di gioco, il direttore sportivo Magalini potrebbe tornare sul mercato alla ricerca di un elemento in grado di sostituirlo adeguatamente. La retroguardia della Reggiana in questo momento può contare solamente su Alessandro Spanò che è una vera e propria sicurezza per i granata, il giovane Marco Crocchianti e Alessandro Bastrini che nelle ultime stagioni è sempre

stato attanagliato da problemi fisici. A loro in caso di necessità può aggiungersi Erik Panizzi, come avvenuto anche nell’ultima sfida di campionato contro il Fano, ma la sensazione è che senza Rozzio manchi qualcosa per poter competere con le formazioni più forti del girone.
 

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista