Quotidiani locali

Vai alla pagina su Reggiana calcio
Prezzi da Champion’s per la Regia e il piccolo Mestre sta alla cassa

Reggiana

Prezzi da Champion’s per la Regia e il piccolo Mestre sta alla cassa

Non si placa la protesta per il rincaro dei biglietti del settore ospiti del “Mecchia”. Intanto dalla società lagunare non è ancora arrivata nessuna replica alle rimostranze dei granata

REGGIO EMILIA. Una sgradita sorpresa e nessuna spiegazione sul perché è stata fatta questa scelta. I tifosi della Reggiana, quando negli scorsi giorni hanno iniziato a voler acquistare i biglietti per seguire la squadra nella prossima trasferta di domenica, a Portogruaro contro il Mestre, si sono trovati di fronte ad uno strano aumento del prezzo del biglietto riservato al proprio settore.

Rispetto alle settimane precedenti infatti la società veneta, neo promossa in serie C e che nutre alcune ambizioni di un salto di categoria nel breve periodo, ha aggiunto cinque euro al prezzo del biglietto relativo al settore ospiti, facendo arrivare la cifra, compresa dei diritti di prevendita, a 20 euro. Una scelta questa che ha fatto storcere il naso a moltissimi tifosi e alla stessa società granata perché questa decisione è stata presa senza inviare nessun tipo di comunicazione e, appositamente in occasione della sfida contro la Reggiana, poiché la squadra è sempre seguita da un buon numero di tifosi anche in trasferta.

Questi aumenti di prezzo in base all’avversario si usa farli solitamente durante le partite di Champion’s League o nei massimi campionati nazionali dove, le partite sono suddivise in fasce in base all’avversario che ci si trova di fronte e a ogni fascia può corrispondere un costo differente del biglietto. Sono però tutte situazioni che per buon costume le società comunicano all’inizio della stagione e non a pochi giorni da una partita.

La Reggiana e gli stessi tifosi nelle scorse ore hanno provato a chiedere spiegazioni alla società veneta di questo comportamento “ad hoc” per la partita contro la formazione guidata da Max La Rosa e Andrea Tedeschi, ma fino a questo momento da Mestre hanno fatto orecchie da mercante davanti alle richieste di spiegazioni arrivate da Reggio Emilia e, la sensazione di molti è che la situazione non cambierà in questi giorni che precedono il match.

Quel che è certo al momento è che così facendo si priverà la partita di molti tifosi reggiani, soprattutto famiglie che non possono sostenere dei costi così onerosi per la trasferta e dovranno quindi rinunciare a seguire la squadra a Portogruaro.

La formazione granata anche in questa occasione avrà al proprio fianco i tifosi, come sempre avvenuto in questi anni e in queste prime gare del campionato, ma la scelta della società veneta ha posto molte famiglie davanti ad una scelta. E questo è probabilmente il vero peccato della questione, poiché il fischio d’inizio del match, alle ore 14.30,

avrebbe permesso a tanti reggiani di salire a Portogruaro per essere al fianco della squadra della propria città, colorando gli spalti dello stadio “Mecchia” di granata, ma così facendo molti sono stati costretti a dire di no, rinunciando a vivere una bella giornata di sport.
 

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics