Quotidiani locali

bocce

Ai fratelli Luraghi il Trofeo Alutec

Sconfitta nella finale al Buco Magico la coppia reggiana-modenese Mussini-Ricci

Trofeo Alutec, la presentazione dei finalisti REGGIO EMILIA. Si è conclusa al Buco Magico la 23esima edizione del Trofeo Alutec che vede impegnati i migliori giocatori d'Italia. A mettere le mani sul trofeo sono stati i fratelli Luraghi, stelle della Caccialanza Milano, che in finale hanno battuto la coppia reggiano-modenese composta da Mussini e Ricci.

REGGIO EMILIA. Si è concluso con la vittoria di Paolo e Marco Luraghi della Caccialanza di Milano, che in finale hanno superato per 12-4 la coppia reggiano-modenese Mussini-Ricci della Sersar di Brescia(vedi foto), il trofeo Alutec “Campioni a confronto”.
La prestigiosa manifestazione è stata disputata sulle corsie del bocciodromo del Buco Magico alla presenza di un folto pubblico di appassionati che hanno gremito le tribunette del circolo reggiano sia mercoledì e giovedì, le serate di qualificazione, sia sabato, il giorno della finale.
«Il livello tecnico delle otto coppie che hanno partecipato alla finale - ha commentato il presidente del Buco Magico, Gianpaolo Salsi - e la partecipazione degli appassionati, gratifica ancora una volta il nostro impegno e sforzo organizzativo per portare a Reggio Emilia ,i campioni della raffa e proseguire anche in futuro su questa strada».
Dopo l’eliminazione nel preliminare del mattino, delle coppie Iori-Jannotta della Cavriaghese e Bellelli-Cavazzuti della Rubierese, l’unica coppia reggiana che è approdata tra le magnifiche otto del pomeriggio, è stata quella composta da Marzocchi e Vandelli del Buco Magico che nei quarti sono stati eliminati per 12-5 da Mussini-Ricci della Sersar . Invece, il cammino della coppia regina di questa edizione numero 23 di “Campioni a confronto” cioè Paolo e Marco Luraghi, già vincitori dello scudetto 2017 della raffa di serie A, è iniziato nei quarti dove hanno superato per 12-6 Rigato e G. D’Alterio della Monastier di Treviso, ed è proseguito in semifinale con un ko per 12-1 a spese di Monaldi-Miloro della Montegridolfo di Rimini.
In finale la coppia milanese con un gioco semplice ma preciso ha completato l’opera nei confronti di Mussini e Ricci che, soprattutto il primo, hanno risentito delle energie spese in semifinale dove, dopo più di un’ora di gioco, sono riusciti a prevalere per 12-10 su P.Signorini-Andreani dell’Alto Verbano di Varese.
Ha diretto con la consueta autorevolezza Sandro Serafini con la collaborazione del gruppo arbitri della Fib reggiana.
Al termine, le premiazioni sulle corsie del Buco Magico, alla presenza dei dirigenti della società organizzatrice, del presidente Benatti della Fib Emilia-Romagna, del suo vice Germini e del provinciale Strozzi.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics