Quotidiani locali

Vai alla pagina su Reggiana calcio
La Reggiana supera 1 a 0 la Correggese

Reggiana

La Reggiana supera 1 a 0 la Correggese

Decide la sfida del "Borelli" il gol realizzato nel primo tempo da Altinier

CORREGGIO. Al “Borelli” di Correggio il risultato tra Correggese e Reggiana contava ben poco, come sempre accade nelle amichevoli estive, ma l’importante era testare da ambedue la parti la condizione generale perché tra un paio di settimane si farà sul serio.

Alla fine l’ha spuntata la Reggiana con un misero 1-0 –il primo timbro granata di Cristian Altinier- però si è forse vista per la prima volta dal raduno di luglio la squadra di mister Menichini giocare bene, creare tante palle gol e strappare applausi ai tanti tifosi presenti sulle gradinate.

Davvero difficile pensare ad una metamorfosi positiva in così pochi giorni perciò è giusto considerare anche il valore dell’avversaria, infatti la formazione di Marra è parsa in ritardo di condizione –quasi sempre seconda sui palloni- ma è anche da rivedere sotto il profilo della qualità se le ambizioni vogliono restare quelle di primeggiare nel suo girone di Serie D.

E’ giusto però rendere merito anche ai granata perché hanno sovrastato i padroni di casa sotto tutti i punti di vista, oltre ad aver messo in luce alcune interessanti individualità come quella del giovane Rosso che sulla fascia destra è sembrato un indemoniato nel primo tempo. E proprio dalla prima frazione dobbiamo partire perché appena si alza il velo del fumogeni granata ci si accorge che sul campo è schierato un undici che assomiglia molto a quello titolare.

Pronti, via, e la Reggiana è subito propositiva collezionando quattro occasioni nei primi tre minuti che coinvolgono tutto il reparto avanzato, ma è solo il preludio a 45’ di assedio nella metà campo correggese. Si sono viste tante belle triangolazioni centrocampo-attacco, tante sovrapposizioni dei terzini ma anche la spinta delle mezzali. Insomma, tutto quanto è stato provato negli ultimi allenamenti per scardinare la difesa avversaria ieri ha funzionato.

L’unico neo è e resta il gol. E’ senz’altro positivo che l’abbia trovato Altinier -tra l’altro una rete nel suo stile sul filo del fuorigioco all’ultimo respiro del primo tempo- ma per un verso o per l’altro la palla non entra mai. Cesarini si è visto respingere la sfera da un palo e in due circostanza dall’ottimo Sarri –di gran lunga il migliore dei suoi- ma sull’aspetto della finalizzazione occorre lavorare parecchio perché il calendario granata metterà subito alla prova la truppa di Menichini con le insidie Feralpisalò, Triestina e Modena alle prime tre giornate.

Meno intenso e più ricco di sostituzione è stata la ripresa dove Spanò –l’ultimo a scendere- e soci hanno badato a controllare e provato un paio di volte a chiudere la gara ma sia Cianci che Rocco (traversa di testa per il più piccolo in campo) non hanno trovato il bersaglio.

Buona personalità generale nei disimpegni e finalmente si è visto anche quel possesso palla che il tecnico pisano vuole, ma note liete stavolta sono arrivate per tutti. Il vero guaio è stato l’infortunio di Ghiringhelli al quarto d’ora del primo tempo perché era fra i giocatori più in forma.

Ed è proprio questo il primo pensiero del tecnico a fine gara: “Vediamo gli esami strumentali, è un infortunio muscolare e speriamo non sia grave per averlo al debutto. Non ci voleva. Comunque buona partita ma su 15 palle gol bisogna concretizzare di più, non so la condizione della Correggese ma i miei li ho visti in crescita poi pali, parate ci stanno ma serve più precisione. Sono contento per Altinier perché gli attaccanti vivono di gol ma tutti dobbiamo crescere a partire dalle prossime amichevoli. Bene Carlini, duttile ed utile al collettivo.”

Ultime battute per il calendario. “L’inizio è difficile: la Feralpi è tra le favorite, poi a Trieste c’è grande entusiasmo e la terza è un derby!”

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics