Quotidiani locali

«Siamo già fuori dal torneo ma vogliamo finire bene»

Torneo della Montagna, Grossi del Montecavolo sulla sfida contro il Cervarezza Dal Trinità una seconda istanza dopo il ricorso respinto la scorsa settimana

MONTECAVOLO. Saranno tre i giorni che chiuderanno il girone delle qualificazioni di questo 66esimo torneo della Montagna. Alle 18,15, salvo ritardi, si scontreranno il girone A, B e D mentre sarà posticipato a domani, a partire dalle 20, il girone C. «Sarà una giornata di vertenze un po’ per tutti i gironi – commenta Marco Grossi dirigente del Team Montecavolo – peccato che per noi questo torneo sia già finito. Ci tenevamo a fare bene anche con i Dilettanti ma vorrà dire che andremo avanti solo con i Giovanissimi».

Cosa non ha funzionato?

«Non saprei. Ne abbiamo parlato a lungo in consiglio ma non abbiamo trovato una motivazione. Nella prima partita abbiamo pagato lo scotto di alcuni esterni che non conoscevano questo torneo e ci può stare. Dopo abbiamo disputato un paio di partite belle, giocate bene e con grinta. Fino al serale contro il Leguigno dove non sappiamo cosa sia accaduto. L’unica ipotesi è stata una serata storta che nel calcio può capitare. So che può essere una frase fatta ma una motivazione non l’abbiamo trovata perché abbiamo giocato ma senza grinta e il Leguigno ne ha approfittato».

Lo stesso Leguigno autore di quel rigore all’ultimo minuto.

«Esatto che ci ha fatto dire arrivederci a questo bellissimo torneo. Aldilà della nostra esclusione credo che questa kermesse sia bella e non debba essere abbandonata. Si vede sempre tanta gente sugli spalti e ogni domenica le persone aumentano».

Alle 18,15 ospiterete il Cervarezza.

«Una squadra organizzata, quadrata che gioca sempre con grande agonismo e quell’approccio montanaro che non molla mai. Chiunque veste quella maglia in campo da il centodieci per cento e non sarà facile affrontarli. Qua dovrà essere bravo mister Montanari nel dare le giuste motivazioni a chi scenderà in campo».

Chi mancherà?

«Di certo Nicholas Rizzo perché in vacanza. Dobbiamo decidere chi far scendere in campo. Se puntare sui giovani e dare loro un primo assaggio di questa kermesse oppure inserire altri esterni oltre a Davide Rota. Cercheremo di non sfigurare perché a nessuno piace fare brutta figura».

Secondo lei chi lo vincerà questo Montagna?

«Si sta delineando sempre più una finale Baiso – Borzanese, sono le candidate più probabili».

Trinità. La dirigenza ha inoltrato al giudice sportivo del Csi una seconda
istanza relativa al ricorso presentato la scorsa settimana e respinto in prima battuta. L’esposto era stato inviato per una irregolarità sul nulla osta di Stefano Selvatico sceso in campo con la maglia del Vettus nello scontro del 2 luglio scorso terminato 2-1 a favore del Vettus.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie