Quotidiani locali

La Grissin Bon è chiamata ad accelerare sul mercato

Basket serie A, domani termina la Summer League e servono certezze La scelta è inserire tra gli stranieri due veterani e due scommesse oltre a Moser

REGGIO EMILIA. Tempo di accelerare. In queste ore la Summer League Nba di Las Vegas sta vivendo le sue ultime fasi, domani ci saranno le finali dopo una settimana di competizioni a cui per la Grissin Bon hanno assistito anche il ds Alessandro Frosini e il coach Max Menetti. Negli anni scorsi l’appuntamento americano era principalmente un modo per tessere contatti e relazioni e per valutare elementi intriganti per il futuro, mentre in questo 2017 di rinnovamento, è stato anche un momento prezioso per “battezzare” elementi che possano tornare utile nell’immediato. La prossima settimana, dopo ritorno dagli States, sarà molto importante per i biancorossi, che dovranno sbrogliare la matassa Della Valle e iniziare magari a chiudere qualche contratto straniero da unire a Moser. Quando si va su giocatori stagionati e noti i tempi si dilatano, si tratta di veterani per cui attendere un mese l’offerta buona (vedi James White) non è un problema.

Pallacanestro Reggiana però deve aggiungere anche qualche giovane, e quelli che hanno brillato nelle varie Summer Leagues oggi hanno molti occhi addosso. Il rischio di scippo, dalla Nba o da corazzate, esiste anche in caso di pre-accordi avanzati. L’ex Torino Jamil Wilson aveva firmato al Bamberg ma a Las Vegas ha brillato e sfruttando un’opzione è volato ai Los Angeles Clippers, per fare un esempio. Anche Cantù è rimasta beffata. Aveva già le mani sull’ex Jesi Eric Griffin, che però ha disputato un’eccellente Summer League conquistandosi una chiamata dagli Utah Jazz.

Nei piani Grissin Bon gli stranieri saranno due veterani e tre “scommesse”, una già concretizzata in Moser. Almeno un paio di elementi giovani sono necessari e quelli più intriganti da afferrare alla svelta. Anche qui molto dipenderà dall’eventuale addio a Della Valle, che aprirebbe un buco nel quintetto ma porterebbe buona liquidità. In quel caso però servirebbe pure un altro italiano
“senior”. Andati i pezzi pregiati, i due nomi più pregiati sono i giovani esterni Alibegovic e Lombardi, in uscita da Torino e Cantù. È ancora libero Crosariol, seguito da Cantù, che darebbe fisicità dietro a Cervi spostando la scelta dell’eventuale straniero in un altro ruolo.



TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista