Quotidiani locali

Vai alla pagina su Reggiana calcio
Varini: Schifato da certi comportamenti della Reggiana

Reggiana

calcio legapro

Varini: "Schifato da certi comportamenti della Reggiana"

L'ex direttore sportivo granata commenta la rivoluzione in atto

REGGIO EMILIA. Mercoledì sera era sugli spalti dello stadio Franchi per assistere alla partita della Reggiana contro l’Alessandria e, molte volte in stagione ha visto dal vivo la formazione granata.

L’ex ds Massimo Varini però fatica a parlare solamente di calcio dopo tutto quello che è successo all’interno degli uffici di via Mogadiscio: «La Reggiana è arrivata dove doveva. Facendo un rapporto dei bilanci delle società ci sono almeno due squadre per girone che hanno speso più dei granata e quasi tutte sono state promosse in serie B o si giocano la finale playoff».

È un fiume in piena l’ex ds granata dopo le scelte della società granata: «Sono schifato dal modo in cui sono state trattate certe persone all’interno della società. Persone che conosco a livello personale e sono tutte persone per bene. Chi paga ha sempre ragione, però in tutte le cose ci vuole il rispetto per le persone. Monica Torreggiani era una professionista esemplare, lo è sempre stata e, come tutti i dipendenti della società meritava rispetto». Gli ultimi in ordine di tempo ad essere stati lasciati a casa sono stati il ds Grammatica e il magazziniere Gabriele Fiorani: «Grammatica lo conosco bene, lui lavora con i conti davanti agli occhi e, soprattutto, c’è qualcuno che ha firmato i contratti stipulati. Così com’è stato firmato il progetto all’inizio dell’anno, perché i soldi che servono per portare a termine la stagione bisogna conoscerli prima e non parlare alla fine dicendo che è stato speso troppo».

All’ex ds granata, non va proprio giù il modo in cui sono stati trattati i dipendenti della Reggiana: «È mancato completamente il rispetto delle persone e si è voluto appositamente farle passare per quello che non sono. Al di fuori in tantissimi si chiedono cosa sta succedendo a Reggio Emilia, perchè sono state mandate via delle ottime persone e adesso

dovranno essere adeguatamente sostituite. Le scelte della società, se fossero state fatte al termine della stagione, sarebbe stato giusto accettarle anche da chi non le condivideva, ma fatte prima di un momento clou, dove devi anche solo far finta che tutto vada bene, mi hanno schifato».

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista