Quotidiani locali

rugby eccellenza

Conad sprecona, la Lazio ne approfitta

I Diavoli commettono troppi errori e alla Canalina passano i romani con il risultato di 26 a 29

REGGIO EMILIA. I Diavoli non riescono a portare a vincere la sfida interna con la Lazio a causa dei tanti errori commessi. Finisce quindi con cinque punti conquistati dagli ospiti e due per i Diavoli che mantengono 10 punti di vantaggio sul Lyons Piacenza, la certezza matematica della salvezza deve ancora aspettare. I Diavoli hanno dimostrato ancora una volta di non mollare fino al fischio finale dell’arbitro ma è mancata la concentrazione per ottanta minuti. A salutare l’ingresso in campo odierno delle squadre in campo anche il caloroso applauso delle tribune di via Assalini in ricordo del padre fondatore del club Ovilio Montanari. La partita è stata combattuta fin dalle prime azioni, con entrambe le squadre determinate a voler conquistare campo. La prima occasione per fare punti è andata però alla squadra ospite che al terzo minuto ha sbloccato il risultato con un piazzato di Miller. I Diavoli provano a risalire il campo, ma sono di nuovo i laziali a riproporsi con più pericolosità in attacco, ed all’undicesimo Toniolatti riesce a raccogliere un calcetto in area di meta sfuggito alla raccolta di Cazenave, e schiacciare, da posizione defilata Miller non centra i pali ed il parziale va sul 8 a 0. Passano pochi minuti e sono di nuovo i biancocelesti a farsi varco tra le maglie reggiane marcando ancora con Cioffi, stavolta Miller allunga con la trasformazione per il 15 a 0. La Conad Reggio risponde al diciannovesimo con Gennari che recupera la palla e si invola lungo la linea, i laziali non riescono a fermare la sua corsa fino alla bandierina, da posizione defilata la trasformazione esce di poco così il parziale si porta sul 5 a 15. I padroni di casa si portano nei ventidue avversari e vanno più volte vicino alla segnatura, ma per due volte Mitrea non assegna la meta del carretto rossonero ai più sembrate regolari. La difesa laziale viene punita e la mischia dei diavoli insiste, alla terza ripetizione però i diavoli perdono l’ovale, la Lazio ne approfitta si riporta in attacco e riesce ad imbastire una meta con Giacometti che schiaccia in mezzo ai pali, sfruttando un’iniziale intercetto su Farolini, e il parziale al ventottesimo si porta così sul 5 a 22. Il finale vede di nuovo i rossoneri riproporsi ma senza riuscire a smuovere il punteggio, le squadre vanno quindi negli spogliatoi sul 5 a 22. Nella ripresa la formazione della Conad Reggio prova ad occupare in maniera insistita la metà campo laziale senza ottenere però punti. Al 57’ gli sforzi rossoneri sono finalmente premiati con la meta di Brink che finalizza una bella azione della squadra rossonera schiacciando alla bandierina, Gennari allunga per il 12-22 nonostante la posizione molto angolata. Nonostante lo sforzo profuso dai rossoneri per cercare di stare attaccati al match sono i laziali ad ottenere la quarta meta, che significa anche bonus offensivo, con Miller che calcia per se stesso in area di meta riuscendo a schiacciare tra le maglie dei diavoli. Il punteggio di 12 a 29 sembra condannare i rossoneri ma a questo punto i reggiani cominciano a macinare gioco e la difesa della Lazio non riesce ad arginare le offensive dei padroni di casa. Nel giro di due minuti gli ospiti si ritrovano in tredici per i gialli inferti a Pagotto e Romagnoli. I diavoli diventano performanti ed ottengono nel finale due marcature, una tecnica ed una di Gennari che si invola in meta dopo un bel gioco alla mano della squadra, Gennari trasforma entrambi i calci. I diavoli ottengono così il bonus offensivo per la quarta meta e quello difensivo, ma il tempo è finito ed il risultato si fissa sul 29 a 26 per i laziali. Cinque punti per gli ospiti e due per i diavoli che mantengono così 10 punti di vantaggio sui Lyons Piacenza, per la certezza matematica della salvezza i Diavoli devono però ancora aspettare.

IL TABELLINO.

CONAD REGGIO - LAZIO RUGBY 1927   26  -  29 (5 - 22)

Marcatori: p.t. 3’ cp. Miller (0-3); 11’ m. Toniolatti (0-8); 15’ m. Cioffi tr. Miller (0-15); 19’ m. Gennari (5-15); 28’ m. Giacometti tr. Miller (5-22);  s.t. 57’ m. Brink tr. Gennari (12-22); 63’ m. Miller tr. Miller (12-29); 79’ meta tecnica Reggio tr. Gennari (19-29); 80’ m. Gennari tr. Gennari (26-29)

CONAD Reggio: Gennari; Daupi, Paletta, Brink, Caminati (58’ Azzini); Farolini, Cazenave (cap)(65’ Silva); Mannato, Balsemin (55’ Perrone), Dell’Acqua (50’ Regestro); Du Preez, Devodier (70’ Lanzano); Celona (60’ Fiume), Manghi (65’ Gatti), Quaranta (43’ Bergonzini). All. Manghi

S.S. Lazio Rugby 1927: Cioffi; Toniolatti, Coronel, Giacometti, Lo Sasso; Miller, Bonavolontà (60’ Giangrande); Giancarlini A. (72’ Romagnoli), Filippucci (cap), Lamaro (41’ Pagotto); Delorenzi (2’ Pierini), Damiani; Sito Alvarado (46’ Bolzoni), Lupetti, Di Roberto (70’ Copetti).All. Montella

ArbItro:  Mitrea (Udine)

AA1.: Pennè (Lodi), AA2.: Salafia (Milano)

Quarto Uomo: Brescacin (Treviso)

Calciatori: Gennari (Conad Reggio)  3/4  ;  Miller  (S.S. Lazio Rugby) 4/5

Cartellini: 74’ cartellino giallo a Pagotto (S.S. Lazio Rugby), 75’ cartellino giallo Romagnoli (S.S. Lazio Rugby), 80’ rosso a Damiani (S.S. Lazio Rugby) e cartellino rosso a Perrone CONAD Reggio   

Note: giornata soleggiata. Spettatori: circa 1.000

Punti conquistati in classifica: CONAD Reggio  2  ;  S.S. Lazio Rugby 5

Man of

the match: James Miller (S.S. Lazio Rugby)

Miglior Diavolo:  Marco Antonio Gennari (CONAD Reggio)   

 

 

 

 

 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista