Quotidiani locali

La Bdl Correggio divorzia dal tecnico Barbieri

Lo sfogo del presidente Rolando Vezzani: «Venuta a mancare la fiducia: il coach trattava con noi e con Bassano» 

CORREGGIO. Addio, improvviso e definitivo, dopo il corteggiamento di Bassano. Con una decisione sofferta ritenuta però inevitabile, il Correggio Hockey ha deciso di interrompere dalla prossima stagione il rapporto con l’attuale allenatore Massimo Barbieri.

Fino a pochi giorni fa Barbieri era il principale riferimento tecnico correggese, coach della A1 e dell’Under 20 e direttore tecnico. Sino al termine dell’annata continuerà ad allenare le due squadre, mentre il ruolo di direttore tecnico verrà momentaneamente ricoperto dal ds Gian Luigi Moncalieri.

Nelle intenzioni del Correggio Hockey, Barbieri avrebbe dovuto mantenere tutti gli incarichi anche nel 2017/18: la società e l’allenatore avevano raggiunto un accordo verbale, annunciando pubblicamente il tutto il 3 marzo avviando le prime manovre sul mercato.

Nel frattempo Barbieri aveva iniziato a trattare con il Bassano, altra società di A1. La voce ha iniziato a circolare negli ambienti dell’hockey italiano, ed è finita rapidamente su Facebook.

Quando poi Barbieri non ha firmato il contratto ufficiale di rinnovo, tutto si è accelerato: «Nelle ultime settimane si sono moltiplicate con sempre più insistenza le voci di un interessamento a Barbieri da parte di un altro club di serie A1. Voci che, a fronte di un accordo già definito, la società ha ignorato fino a qualche giorno fa, quando la mancata firma da parte di Barbieri del contratto di prassi, ha portato il Correggio Hockey a chiedere un formale chiarimento», spiegano dal club.

La riunione ha svelato quello che ormai non era più un segreto, il contatto fra Barbieri e Bassano esisteva, eccome, ed era già piuttosto avanzato.

Da qui, la rottura.
«Preso atto dell'esistenza di trattative in stato di avanzata definizione con altra società, Correggio Hockey ha ritenuto necessario rivedere le proprie posizioni, azzerando gli accordi presi a febbraio. Nelle prossime settimane verrà individuato l'allenatore della prima squadra».

Barbieri rimarrà per l’ultimo mese, soprattutto per non intaccare gli equilibri dell’Under 20: «Visti gli obiettivi che ci siamo posti a livello di settore giovanile, abbiamo ritenuto utile che fosse Barbieri a portare a termine questa stagione - chiarisce il presidente Rolando Vezzani -. È la prima volta nella ventennale storia del club che ci capita che ad un accordo verbale non segua quello scritto. Venire a sapere, per di più da terze persone, dell'esistenza di un “accordo parallelo” sostanzialmente già chiuso con un'altra società ha fatto ovviamente venire meno la fiducia necessaria.

Il problema è duplice, da un lato la delusione umana, dall’altro la questione tecnica. Correggio aveva iniziato a lavorare seguendo le indicazioni di Barbieri, sia per quanto riguarda le conferme nell’attuale

rosa sia per gli innesti. Adesso bisognerà cercare una nuova guida e capire quali saranno le sue indicazioni tecniche, e il rischio di dover azzerare le operazioni di mercato è piuttosto forte, con tutte le conseguenze a livello di immagine oltre che di portafoglio».
 

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon