Quotidiani locali

La Correggese si conferma bestia nera 

Due gol - uno per tempo - del bomber Sciamanna regalano alla squadra di Benuzzi il secondo derby della stagione

LENTIGIONE. Ci pensa Jacopo Sciamanna con il suo sinistro da supereroe a decidere l’esito del derby tutto reggiano fra Lentigione e Correggese. Grazie alla doppietta dell’attaccante laziale la Correggese si aggiudica tre punti importanti per la propria rimonta e lascia fermo al terzo posto il Lentigione ormai raggiunto dal Ravenna portando a meno cinque il divario con i cugini reggiani. Una vittoria cercata e voluta da parte degli ospiti correggesi che sono scesi in campo con una formazione similare a quella provata in amichevole contro il Legnago e che, come contro i veneti, ha dato ottimi frutti. Raccolto magro invece per lo schieramento di Gianluca Zattarin che è risultato inizialmente migliore e più aggressivo ma che con il passare dei minuti è diventato poco incisivo. Buona la manovra di gioco fin sulla tre quarti avversaria per poi scemare in un nulla di fatto. Tanto che se si dovessero contare i tiri parati da Francabandiera servirebbe meno di una mano. Nonostante la poco brillantezza dei locali sono stati proprio i giocatori del Lentigione ad avere le prime occasioni in questo derby e a non sfruttarle al meglio con Savi e Sane che non trovano gloria. Va molto meglio a Sciamanna che al 19’ porta la Correggese in vantaggio: millimetrico passaggio di Sereni dalla tre quarti, Sciamanna stoppa di petto e lascia scivolare la sfera fra i due difensori, li salta e realizza. Il gesto tecnico è notevole e gli garantisce anche gli applausi della tribuna, sold out per l’occasione. Nella ripresa cambiano le tattiche e il Lentigione cerca soluzioni per dare più spinta al proprio attacco. Mister Zattarin rinuncia a Galuppo per Rocco ma la sostituzione non riesce a dare quel cambio di passo sperato. Le cose migliorano invece quando entra Bignotti che in duo con Pandiani costringe mister Benuzzi ad una difesa a cinque arretrando Berni prima fisso su Rocco. Nonostante tutto il Lentigione non riesce a trovare il bandolo della matassa e Francabandiera non viene quasi mai tirato in causa sen on al 33’ quando Savi lo impegna con un bel rasoterra nel mandare prima contro il palo e poi in corner. Il Lentigione non ci molla e continua a macinare gioco e a cercare varchi ma contro uno schieramento a catenaccio si fa fatica. Al 41’ ecco che arriva l’episodio dal quale poi scaturisce il raddoppio. Sane commette fallo su Davoli e viene espulso direttamente. Che il fallo sia volontario o no sarà compito dei moviolisti, sta di fatto che dalla punizione la palla
viene crossata a Sciamanna che al volo di sinistro mette a mezz’altezza fra Nava in tuffo e il palo. Imprendibile e soprattutto gol da cineteca per l’attaccante biancorosso. Sul finale Rocco tenta di accorciare le distanze ma al 50’ il suo tiro viene bloccato senza problemi dal portiere.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

TORNA IL CONCORSO PIU' POPOLARE DEL WEB

Premio letterario ilmioesordio, invia il tuo libro