Quotidiani locali

«Su via Agosti presto il progetto finale»

Il direttore generale Maurizio Franzone parla di obiettivi societari e di squadra: «Dobbiamo centrare i play off»

REGGIO EMILIA. «Siamo qua per sancire l'accordo col molino Denti, un global partner a 360°, perché l'azienda e la Reggiana sposano insieme un progetto. Fa piacere che aziende del territorio rispondano bene mettendo in campo idee nuove, come sponsorizzare il pullman o aprire lo Store permanente in centro, perché vogliamo espandere il brend ovunque, a maggior ragione negli Usa dove risiede il presidente, cercando di ampliare gli orizzonti il più possibile».

Il dg della Reggiana Maurizio Franzone dopo aver introdotto questa collaborazione ha fatto il punto su campionato e futuro del club, dopo il rientro negli States di Mike Piazza. «Il patron si è detto soddisfatto delle due gare viste e della prestazione da squadra forte a Bolzano, dove purtroppo qualche errore è stato fatto, e tornerà tra un mese, col Mantova, a dimostrazione che è partecipe di questo progetto. Personalmente - prosegue Franzone- noto serenità nel gruppo che sa fare giocate bellissime, quelle che sono mancate nel mese di dicembre, e la prestazione di sabato fa ben sperare anche se la distanza dal vertice c'è: otto punti sono tanti, con quattro squadre davanti che fanno bene, ma ci sono ancora tre scontri diretti e questa crescita ci dà fiducia. Vincendo a Bolzano tutti avrebbero detto che la Reggiana c'è ancora ma la programmazione non cambia ed alla fine vedremo dove saremo, quel che conta è farsi trovare pronti per i play-off. Abbiamo ridotto la rosa ma siamo competitivi ed ognuno avrà chances di giocare mentre prima non tutti erano utilizzati». Poi Franzone ripercorre le ultime settimane partendo dall’ipotesi, mai concretizzata di un ritorno di Colombo al posto di Colucci. «Colombo è stato mio compagno a Como per due anni e qua ha dimostrato le sue qualità però non è mai stato cercato per non tornare su una decisione presa ad inizio anno. Sui partiti il nostro staff, dallo scouting al ds Grammatica ha fatto scelte tecniche giuste ma alcuni giocatori spostati da un ambiente non rendono per quel che possono mentre crediamo che sia molto importante creare dei simboli per i tifosi, come ad esempio Cesarini, su cui puntare. E lo stesso discorso vale per Marchi che non ha potuto dare il suo contributo per problemi fisici ma nelle ultime gare l'ho visto cambiato e ci darà la spinta finale. Perilli ha fatto un errore e ne ho parlato con lui ma la società punta su di lui perché è un giovane di valore e può arrivare in A».

L’ultima battuta è sul rapporto tra la Reggiana e la città: «L'ottimo rapporto con la Curia ha permesso di ristrutturare la

sede, gli spogliatoi di prima squadra e settore giovanile e di allungare a 20 anni la locazione, valutando l'acquisizione del terreno e presto presenteremo il progetto finale. Col Sassuolo abbiamo lo stadio in comune ed altri progetti sul tavolo sia a livello giovanile che di manifestazioni».

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NOVITA' PER GLI SCRITTORI

Stampare un libro ecco come risparmiare