Quotidiani locali

La Grissin Bon mette... la quinta, battuta Cantù 90-77

Reggio Emilia: all'esordio casalingo nel rinnovato palasport di via Guasco, davanti a ospiti d'eccezione come Rimas Kaukenas e il presidente della Reggiana Mike Piazza, la Pallacanestro Reggiana domina i lombardi e tiene il passo della capolista Milano

REGGIO EMILIA. Quinta vittoria consecutiva per la Grissin Bon che, con un perentorio ----, stende la Pallacanestro Cantù e si conferma una delle principali antagoniste della capolista EA7 Milano, che nell'anticipo di mezzogiorno ha espugnato il palasport di Torino, rimanendo in vetta a punteggio pieno.

Nella gara d'esordio nel rinnovato palasport di via Guasco, dopo due partite giocate "in esilio" al PalaDozza di Bologna, la squadra del coach Max Menetti ha fatto un sol boccone di Cantù, dominando la partita dall'inizio alla fine, facendo un bel regalo ai 3500 tifosi biancorossi che hanno assistito al match, sostenendo Aradori e compagni per tutta la partita. Tra questi, anche due ospiti di eccezione, come il grande capitano Rimas Kaukenas, protagonista nelle ultime tre esaltanti stagioni della Grissin Bon e il presidente della Reggiana calcio Mike Piazza, accompagnato da Stefano Compagni.

leggi anche:

Nel ritrovato "fortino" del PalaBigi, la Grissin Bon ha dominato tutti i parziali, partendo con un convincente 27-19 che ha subito dato l'impronta al match. Con un Achille Polonara in giornata super (autore di 21 punti), ben sostenuto da tutti i compagni di squadra (Della Valle 16, Aradori 15, Cervi 12), la Grissin Bon non ha mollato di un centimetro e, anche nel secondo quarto, ha rifilato un 28-19 agli ospiti, andando all'intervallo con 17 punti di vantaggio (55-38).

L'occasione era troppo importante per perdere concentrazione e, nonostante il vantaggio rassicurante, la Grissin Bon ha continuato a spingere sull'acceleratore, chiudendo il terzo parziale sull'82-55, frutto di un 27-17 che ha spezzato le gambe a Cantù.

Solo nell'ultimo quarto, a risultato ormai acquisito, Reggio Emilia ha rallentato un po' il ritmo, senza peraltro concedersi troppe distrazioni, consentendo alla forza della disperazione di Cantù di limare un po' lo svantaggio. Gli ospiti, approfittando di una difesa meno aggressiva dei biancorossi, si sono aggiudicati l'ultimo parziale (8-22), senza però arrivare a impensierire la squadra di Menetti o a mettere in discussione il risultato. La Grissin Bon vince 90-77 e conquista altri due punti preziosi.

Video: la conferenza stampa del coach biancorosso Max Menetti

Reggio Emilia batte Cantù, il coach: "Soddisfatto per la vittoria, meno per gli ultimi 4 minuti" REGGIO EMILIA. Il coach della Grissin Bon Max Menetti commenta la vittoria della sua squadra contro Cantù (90-77), che consente ai biancorossi di rimanere al secondo posto, a due lunghezze dalla capolista Milano. LEGGI L'ARTICOLO

La squadra di Menetti, che all'esordio stagionale aveva perso a Caserta, è arrivata così la quinta vittoria consecutiva, che le consente di rimanere a due sole lunghezze dalla capolista EA7 Milano.

IL TABELLINO

GRISSIN BON REGGIO EMILIA 90

RED OCTOBER CANTU'            77

GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Aradori 15, Needham 8, James 6, Della Valle 16, Cervi 12; Polonara 21, De Nicolao 5, Bonacini, Strautins 6, Lesic 1. All. Max Menetti.

RED OCTOBER CANTU’: Pilepic 15, Waters 15, Darden 10, Johnson 13, Lawal 14; Parrillo, Callahan, Kariniauskas 2, Travis 8, n.e. Baparape, Laganà e Quaglia. All. Rimas Kurtinatitis.

Arbitri: Begnis, Baldini e Ranaudo.
Parziali: 27-19, 55-38, 82-55.
Note: tiri da due Reggio 26/42, da tre 10/30, liberi 8/12, 16 rimbalzi offensivi e 18 difensivi, 4 stoppate date e 5 subite, 15 palle perse e 10 recuperate, 24 assit, val. 101; tiri da due Cantù 27/43, da tre 5/13, liberi 8/16, 10 rimbalzi offensivi e 20 difensivi, 17 palle perse e 10 recuperate, 16 assist, val. 86.

La partita tratta dal profilo facebook della Pallacanestro Reggiana

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista