Quotidiani locali

La Grissin Bon ai raggi X: ecco le schede dei giocatori

L'organico per la stagione 207/2018 della Pallacanestro Reggiana è in continua mutazione, tra infortunati e nuovi arrivi che stanno pian piano mutando il volto della squadra

AMEDEO DELLA VALLE

Svanite le voci di mercato che lo volevano in partenza da Reggio nel corso dell’estate, la guardia biancorossa ha iniziato la quinta stagione con la maglia della Grissin Bon. Amedeo è stato uno dei trascinatori nel positivo avvio del passato campionato e, mai domo, uno degli ultimi ad arrendersi nella tribolate fase finali. Le cifre parlano di 15.2 punti, 2.4 rimbalzi e 1.9 assist di media, ma a colpire ancora di più è la costante infinita passione per il gioco che lo mette in condizione di sprigionare tutta la voglia e l’energia dei suoi 24 anni. Sempre al lavoro sul fisico dal quale dipende molto la prestanza difensiva, l’esterno sarà la guida del pacchetto guardie e rappresenterà la vera bocca da fuoco dal punto di vista realizzativo nel roster reggiano. Esperto, ormai, del campionato italiano e del doppio impegno in Europa Della Valle è insieme a Cervi il punto di unione fra la recente gloriosa storia della Grissin Bon e il suo nuovo giovane volto.

JAMES WHITE

Nato il 21 ottobre 1982 a Washington, è un’ala di 201 centimetri per 93 chili di peso forma. White è un prodotto di Cincinnati University ed è stato scelto alla chiamata numero 31 del Draft Nba 2006. Oltreoceano veste la maglia dei San Antonio Spurs, con cui vince il titolo nel 2007, Houston Rockets e New York Knicks. In Europa giunge per la prima volta in Turchia, poi ci saranno Russia, Italia e Croazia. Nel nostro paese gioca per tre anni vestendo le maglie di Sassari, Pesaro e Reggio Emilia. Con i colori biancorossi conquista nella stagione 2013/14 l’EuroChallenge e chiude il campionato a 17.1 punti e 5 rimbalzi di media a partita. Sono numerose le edizioni di Eurolega ed Eurocup a cui White prende parte con le maglie di Fenerbache, Spartak San Pietroburgo, Kazan e Zagabria. Nella stagione 2016/2107 gioca in Iran per il Petrochimi Bandar Imam Harbour collezionando in 32 gare di campionato 14.9 punti, 6.8 rimbalzi e 2.4 assist di media. In FIBA Asia Champions Cup gioca sette partite a quasi 20 punti e 9 rimbalzi ad uscita. L’estate appena trascorsa lo vede protagonista della BIG3, una neo nata lega americana di basket tre contro tre in cui giocano numerose stelle ex-Nba, dove conquista il titolo con la maglia dei Trilogy insieme a Kenyon Martin, Al Harrington, Rashad McCants e Dion Glover. Da sempre un giocatore atletico e che ha fatto dell’esplosività dei propri balzi una delle armi a proprio favore, negli ultimi anni il suo ruolo si è spostato sempre più verso la posizione di ala forte mettendo in luce altre caratteristiche del suo gioco come le soluzioni in post e il gioco spalle a canestro. Un giocatore d’esperienza con un bagaglio tecnico molto ampio e quindi facilmente adattabile alle esigenze di una Grissin Bon decimata dagli infortuni sia nel reparto lunghi che tra gli esterni.

RICCARDO CERVI

Il centro della Grissin Bon è Riccardo Cervi, un reggiano a Reggio Emilia. All’inizio della quinta stagione in maglia biancorossa il centro di 216 centimetri è una delle poche conferme rispetto allo scorso campionato chiuso con 10.3 punti e 5 rimbalzi di media. Sarà a soli 26 anni il secondo giocatore più esperto, ad oggi, nel team e la sua maturità anche in campo europeo sarà utile come guida per il folto gruppo di giovani italiani che vorranno seguire le sue orme. La caratteristica che svetta è la stoppata, ma il pubblico reggiano ha imparato a conoscere molte altre capacità del lungo della nazionale che può passare da soluzioni ravvicinate con entrambe le mani a un tiro sempre più sicuro dalla media distanza. Dopo il sostanzioso lavoro individuale svolto alla fine della scorsa stagione e l’estate in Nazionale, Cervi sarà pronto a riversare le motivazioni e la carica maturati in questo tempo in una grande stagione con la maglia di Club.

GARRETT NEVELS

Il rookie classe ’92 Garrett Nevels ha compiuto i primi passi della sua carriera europea in Spagna, prima nella lega minore EBA con l’Albacete viaggiando ad oltre 20 punti media poi in LEB Gold nel Forca Leida. Dopo essere stato nominato Mvp dell’EBA League al suo primo anno, Nevels ha messo insieme cifre ottime anche nella stagione appena conclusa viaggiando a 16.4 punti, 4.5 rimbalzi e 3.4 assist di media in quasi 28 minuti in campo. Lo statunitense ha grandissime capacità atletiche che gli permettono di essere un giocatore temibile nella metà campo offensiva così come in quella difensiva. Il suo apporto sarà fondamentale non solo in fase realizzativa, ma anche in cabina di regia dove dimostra grande capacità e si alternerà con i giovani playmaker italiani. Dall’uscita dal college di Hawaii il percorso di Nevels è in grande crescita e i campi italiani ed europei che si appresta a calcare suonano senza dubbio come la sfida più prestigiosa della sua giovane carriera. 

FEDERICO MUSSINI

Conclusa l’esperienza americana a St. John’s University dove ha giocato le ultime due stagioni, Federico Mussini rientra in Italia e gli vengono consegnate le chiavi della Grissin Bon 2017/18. Il play guardia reggiano sarà il regista titolare e per far fronte a questa nuova grande responsabilità potrà contare sui miglioramenti ottenuti negli States. Cresciuto nel fisico, Mussini metterà in mostra tutto il lavoro compiuto sulle caratteristiche che già lo vedevano distinguersi nelle prime apparizioni in maglia biancorossa come trattamento di palla e tiro, soprattutto dalla lunga distanza. L’intelligenza cestistica di Federico verrà subito messa alla prova nella staffetta in cabina di regia con l’ancor più giovane Candi (classe ’97) e nell’interfacciarsi con il rookie Nevels. Un volto nuovo, che nuovo non è, pronto a portare una nuova ondata di entusiasmo al PalaBigi. Un giovane senza paura con la voglia di dimostrare e crescere ancora, in Europa e davanti al pubblico della sua città.

JALEN REYNOLDS

Jalen Dior Reynolds ha fatto la prima apparizione in maglia biancorossa nello scorso gennaio dopo aver dominato il girone d’andata di LNP Est con la maglia di Recanati a 18.2 punti, 12.2 rimbalzi e 1.7 stoppate di media. Un impatto con la Serie A subito di grande energia con la miglior gara nella vittoria esterna a Venezia dove ha realizzato 21 punti. Un primo incontro con il massimo campionato che lo ha visto lavorare sull’aspetto emozionale del gioco andando a limare le reazioni e i cali di concentrazione che lo hanno portato in prima battuta a dover combattere spesso con problemi di falli. Una personalità esuberante, un atleta pronto ad infuocare i tifosi con schiacciate e stoppate ad alta quota. Giocatore verticale come pochi nel campionato italiano, ma con mani educate che ne fanno intravedere grandi margini di miglioramento sotto l’aspetto più tecnico. Queste le caratteristiche che hanno portato lo staff reggiano a lanciarlo sull’importante palcoscenico dell’Eurocup.

NICCOLO’ DE VICO

Niccolò De Vico è stato il primo acquisto dell’estate biancorossa. Ala di 200 centimetri d’altezza, giunge a Reggio dopo aver giocato in maglia Biella prima nel settore giovanile e poi in prima squadra dalla stagione 2013/14. De Vico è stato il capitano della formazione piemontese nell’annata appena conclusa e ha viaggiato a 12 punti in 28 minuti di utilizzo in stagione regolare. Cifre cresciute nei play off dove in quasi 32 minuti in campo ha messo insieme 15.2 punti con il 45% da due punti e il 38% da tre. Proprio dalla lunga trova le sue soluzioni preferite (9 triple messe a segno nel suo high stagionale di 35 punti), ma non esita nel palleggio arresto tiro e nell’attaccare il ferro. De Vico dovrà dimostrare sicurezza nel salto di categoria dopo aver chiuso due stagioni di altissimo livello in A2. L’esperienza in Eurocup e il fare i conti con il doppio impegno settimanale non saranno per l’esterno biancorosso una novità avendo disputato l’EuroChallenge nel 2015.

LEONARDO CANDI

Leonardo Candi è uno dei volti nuovi della Grissin Bon. Lui, il più giovane, classe ’97, è un playmaker di 190 centimetri di altezza. Nato a Bologna e di scuola Fortitudo ha compiuto con la maglia biancoblu tutta la trafila delle giovanili fino al debutto nella seconda serie italiana nella stagione 2015/16. L’ultima annata ha visto la F cedere a Trieste in gara5 di semifinale play off e Leo ha messo insieme 8.7 punti e 2.7 assist di media in circa 26 minuti d’impiego. Arrivato a Reggio Emilia con un contratto a lungo termine che lo lega alla Società fino al giugno 2022, Candi si propone di essere il playmaker del futuro biancorosso. Braccia lunghe e gambe reattive, è un ottimo

difensore che può essere impiegato su tutti gli esterni avversari. In fase offensiva, invece, sarà necessario mettere a punto l’incastro con l’altro giovane play Mussini e grande interesse deriverà dalle soluzioni tattiche che lo staff  saprà adottare con i due.

 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori