Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Garzoni recrimina «Meritavamo noi di passare il turno»

BAISO. Non ci sta alla sconfitta l'allenatore del San Cassiano Dario Garzoni: «Ci mancavano diversi locali e l'abbiamo pagato. Penso che come minimo questa partita fosse da pareggio e che meritassimo...

BAISO. Non ci sta alla sconfitta l'allenatore del San Cassiano Dario Garzoni: «Ci mancavano diversi locali e l'abbiamo pagato. Penso che come minimo questa partita fosse da pareggio e che meritassimo noi di vincerla per la mole di gioco creata. Sugli arbitri meglio stare zitti».

«Mi spiace perché avevamo superato un girone complicato e ci tenevo a giocare il derby col Baiso. Lo faremo il prossimo anno».

Una cosa positiva però Garzoni la trova: «Abbiamo riportato entusiasmo in paese e posto le ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

BAISO. Non ci sta alla sconfitta l'allenatore del San Cassiano Dario Garzoni: «Ci mancavano diversi locali e l'abbiamo pagato. Penso che come minimo questa partita fosse da pareggio e che meritassimo noi di vincerla per la mole di gioco creata. Sugli arbitri meglio stare zitti».

«Mi spiace perché avevamo superato un girone complicato e ci tenevo a giocare il derby col Baiso. Lo faremo il prossimo anno».

Una cosa positiva però Garzoni la trova: «Abbiamo riportato entusiasmo in paese e posto le basi per ritentare il prossimo anno».

Tommaso Manfredi è raggiante: «Un eurogol di Cocconi ci ha sicuramente facilitato le cose, ma tutti i locali hanno giocato col cuore».

Due giocatori su tutti per lui: «Cocconi e Rinaldi hanno giocato una gara superlativa». Ed un reparto: « Dopo il vantaggio la nostra difesa è stata brava a non concedere quasi nulla».

Adesso i quarti: «Il Baiso è la peggior avversaria che ci potesse capitare. E non avremo Negri, squalificato». (r.b.)