Menu

promozione / ROSSONERI SALVI

Il Faro può soltanto fare luce alla grande festa della Riese

RIO SALICETO. I reggiani battono la squadra bolognese nello spareggio per rimanere in promozione e conservando così la categoria relegando gli ospiti in Prima categoria. Dopo essere andati in...

RIO SALICETO. I reggiani battono la squadra bolognese nello spareggio per rimanere in promozione e conservando così la categoria relegando gli ospiti in Prima categoria. Dopo essere andati in svantaggio alla metà del primo tempo, nella ripresa con un’ottima prestazione ribaltavano il risultato e nel finale di partita arrotondavano il punteggio finendo in bellezza una stagione che a causa di molte vicissitudini avevano rischiato di ritornare in categoria inferiore appena promossi. Al 10’ la Riese va vicina al vantaggio: cross di Berselli dalla destra per Borghi che a pochi passi dalla porta calcia a colpo sicuro ma il portiere respinge con bravura.

Al 18’ gli ospiti passano inaspettatamente in vantaggio con un calcio di rigore molto dubbio per un fallo di un difensore locale su Costantini. Va alla battuta lo stesso che con freddezza insacca.

I locali accusano il colpo e non riescono ad organizzarsi e addirittura al 34’ la dea bendata li aiuta quando Lenzi Mattia parte dalla propria 3/4 si proietta verso l’area e dal limite lascia partire un tiro di sinistro che incoccia la traversa.

Nella ripresa la Riese entra in campo con uno spirito diverso e al 3’ pareggia: fallo di Corvino su Nazzarri, per l’arbitro il fallo è in area e accorda il rigore ma il guardalinee lo richiama e per lui il fallo è fuori area accordando la punizione che Nazzarri con un preciso sinistro beffa il portiere nell’angolino basso alla sua sinistra.

Al 19’ la Riese passa in vantaggio: cross di Berselli dalla fascia destra deviato da un difensore la palla termina sui piedi di Mussini che con un bolide di sinistro batte il portiere.

Al 27’ i locali sprecano il gol che poteva chiudere la partita, punizione di Culzoni, colpo di testa di Francia ma la sua conclusione di testa è centrale.

Al 45’ in un’azione di contropiede la Riese si porta sul 3-1 ancora con Nazzarri che con un preciso pallonetto di sinistro da oltre 20 metri in posizione defilata beffa il portiere.

Si finisce tra il tripudio dei tifosi e i gavettoni tra giocatori e dirigenti. L’allenatore Borghi della Riese: «Abbiamo giocato un bellissimo secondo tempo con un buon finale di stagione. Se avessimo avuto sempre l’organico al completo ci saremmo salvati prima».

Romano Zampineti

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro