Menu

Oggi la Due Passi Matildica quasi in duemila al via

Ciclismo: parte stamani da San Rigo la tradizionale kermesse per amatori Tre i percorsi, il più impegnativo è l’Open Road di duecento chilometri

REGGIO. Scatta dal Centro sociale Biasola di San Rigo la 41^ edizione della "Due passi Matildica", kermesse ciclistica amatoriale che assegna l'11° Trofeo Città del Tricolore e fa parte del Brevetto dell'Appennino e della Coppa Via Emilia.Da questa stagione la gara organizzata dalla Cooperatori Unipol fa parte del Circuito nazionale Multipower.Quasi duemila i cicloamatori al via lungo i tre percorsi di 113, 149 e 200 chilometri quest'ultimo deniminato Open Road che oltre ai singoli è riservata alle squadre che concluderanno con almeno sette atleti la prova. Partenza alle 6.30 mentre alle 9.30 toccherà ai due percorsi più brevi.

Fondo (113 km). Tracciato scorrevole che tocca Albinea, Borzano, Pratissolo e Viano da dove inizia la prima delle tre salite (ai 538 metri di Baiso, pendenza massima del 10%) quindi Roteglia, Lugo, Debbia, Cerredolo. A Gatta si inizia la salita di Felina (6 chilometri, pendenza massima 10%) e per ultima a 27 chilometri dal traguardo quella della Stella a Casina, (3 chilometri, pendenza massima 12%). Da qui lunga "picchiata" verso San Rigo.

Gran Fondo (155 km). Stesso percorso sino a Baiso, poi si toccano i comuni di Toano e Villa Minozzo; la salita che porta a Toano è di poco superiore agli 8 chilometri con una pendenza del 14%; quella di Villa Minozzo è di 3 km ha una pendenza massima dell'8%. Prima di arrivare al traguardo restano le ascese di Carnola (Pietra di Bismantova, 5 km. pendenza massima 10%) e La Stella a Casina.

Open Road (200 km). Percorso quasi interamente in montagna. Da San Rigo per Montecavolo, San Polo, Ciano da dove inizierà la salita di Vetto quindi Atticola, Ramiseto Cecciola sino al Passo del Lagastrello (1210 m). Discesa sino a Comano da dove inizierà l'impegnativa ascesa al Valico di Arlia (815 m.) quindi Fivizzano e scollinamento ai 1249 metri del Passo del Cerreto. Lunga discesa sino a Collagna, poi Nismozza, Busana e Cervarezza, Castelnovo Monti dove il tracciato si riunisce a quello della Fondo e della Gran Fondo.

L’anno scorso. L’Open Road l’ha vinta Angelo Fogli della Ciclistica Correggio in 6h57' precedendo di 9' la Beriv capitanata da Fabrizio Bottazzi che bisso così il successo a squadre del 2011.

Nella Gran Fondo doppietta dell'Altopack-Promotec con

gli ex-professionisti Alessandro Merlo e Raimondas Rumsas in campo maschile e Daniela Passalacqua della Promociclo tra le femmine; nella Fondo vittoria alla sprint di Claudio Vezzani dell'Avesani su Grazia, Ferretti, Colatini e Cerri. mentre tra le donne ha vinto Laura Ruggeri. (a.s.)

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro