Menu

Grande successo per la giornata nazionale dello Sport Paralimpico

Reggio Emilia era presente con 10 istituti scolastici

Si è tenuta giovedì la sesta edizione della "Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico" in 11 città italiane: L'Aquila, Terni, Roma, Pistoia, Milano, Valderice, Benevento, Verbania, Brindisi, Vicenza e Parma.

Grande successo per l’iniziativa di Parma, dove Reggio Emilia si è presentata con le rappresentanze di ben 10 istituti scolastici: Convitto di Correggio, Scuola Primaria De Amicis, Istituto Magistrale Canossa, Istituto Motti, Istituto Nobili, Istituto Comprensivo di Albinea, Istituto Russell di Guastalla, Istituto D'Arzo di Montecchio Emilia, Istituto Galvani di Sant'Ilario d'Enza, Scuola Primaria di Muraglione. In tutto circa 500 tra studenti, disabili e normodotati, e accompagnatori.

Alla manifestazione, che si è svolta in una bellissima giornata di sole presso il Centro Sportivo Ceresini di Moletolo, hanno partecipato oltre 5mila studenti provenienti da tutta la regione.

Testimonial d’eccezione la cantante e atleta paralimpica Annalisa Minetti.

Presenti 16 postazioni sportive: basket, tennis e scherma in carrozzina, tiro a segno, judo, equitazione, calcio balilla, tennis tavolo, arrampicata, trail, tiro con l'arco, baseball, showdown, canottaggio, sitting-volley, tiro a volo.

«Il messaggio che vogliamo lanciare oggi – le parole del presidente nazionale CIP, Luca Pancalli, che ha aperto la Giornata Paralimpica di Roma - è che lo sport non è solo medaglie ma soprattutto inclusione sociale e integrazione, nonché uno straordinario strumento pedagogico e che attraverso la pratica sportiva la persona disabile ha la possibilità concreta di riappropriarsi della propria vita».

Lo scorso anno per il centro nord Italia toccò a Reggio Emilia ospitare la manifestazione, che raccolse oltre 4.500 ragazzi abili e disabili in piazza.

«L'adesione così numerosa delle scuole reggiane a Parma – spiega Vincenzo Tota, presidente del CIP Reggio Emilia

- è anche il risultato del lavoro fatto in questi anni con il "Progetto attività motoria per gli studenti disabili" totalmente gratuito per gli istituti».

Sono 32 le scuole che aderiscono al Progetto, che vede anche il coinvolgimento diretto dell'AUSL Medicina dello Sport.

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro