Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Tutti hanno risposto alle istanze del territorio, speriamo in altri fondi»

le REAZIONI BRESCELLONove mesi fa la popolazione di Lentigione venne colta alla sprovvista dalla piena dell’Enza. In quella notte purtroppo indimenticabile, buona parte delle vite dei residenti venne...

le REAZIONI

BRESCELLO

Nove mesi fa la popolazione di Lentigione venne colta alla sprovvista dalla piena dell’Enza.

In quella notte purtroppo indimenticabile, buona parte delle vite dei residenti venne spazzata via dall’impeto dell’acqua. Disperazione e rabbia, in tutto questo tempo, hanno preso il sopravvento, ma da venerdì, un briciolo di speranza si è accesa negli occhi dei lentigionesi: il governo ha infatti stanziato i finanziamenti destinati alle popolazioni colpite dagli eventi calamito ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

le REAZIONI

BRESCELLO

Nove mesi fa la popolazione di Lentigione venne colta alla sprovvista dalla piena dell’Enza.

In quella notte purtroppo indimenticabile, buona parte delle vite dei residenti venne spazzata via dall’impeto dell’acqua. Disperazione e rabbia, in tutto questo tempo, hanno preso il sopravvento, ma da venerdì, un briciolo di speranza si è accesa negli occhi dei lentigionesi: il governo ha infatti stanziato i finanziamenti destinati alle popolazioni colpite dagli eventi calamitosi verificatisi tra il novembre 2015 e il dicembre 2017. L’ufficialità della notizia ha fatto felice Lentigione, in particolare il “Comitato cittadino alluvione Lentigione”, nato subito dopo il disastro del 12 dicembre.

«Siamo molto soddisfatti – afferma il presidente del comitato, Edmondo Spaggiari – perché finalmente si è mosso qualcosa. Aspettavamo da tempo questa determina e a questo punto non possiamo che ringraziare tutti i nostri contatti che in questi mesi ci hanno dato una preziosa mano: il presidente della Provincia Manghi, l’assessore regionale Gazzolo, la Protezione civile, con i quali abbiamo collaborato fianco a fianco, oltre ovviamente ai rappresentanti del governo. Citiamo in particolare l’onorevole Vinci della Lega così come l’onorevole Zanichelli del Movimento 5 Stelle, che incontreremo di persona nelle prossime settimane. Tutti questi soggetti interpellati si sono impegnati e hanno accolto le nostre istanze, siamo davvero soddisfatti e non possiamo che ringraziarli di cuore».

Arrivata l’ufficialità dei fondi, ora la partita si sposta su un altro campo, quello burocratico. Così come nei mesi scorsi, i lentigionesi dovranno probabilmente intraprendere una corsa contro il tempo per consegnare tutta la documentazione necessaria per ottenere i risarcimenti. «Siamo in attesa di capire – aggiunge Spaggiari – come dovremo comportarci, confidiamo che la Regione ci informi presto per chiarire il percorso da seguire. Anche sulla quantità di questi fondi al momento non abbiamo particolari certezze, credo che l’incontro del 17 settembre (alle 21 al centro sociale di Lentigione, per fare il punto) potrà essere molto utile per toglierci parecchi dubbi. Resta comunque di fatto una grande soddisfazione per il raggiungimento di questo traguardo, e siamo inoltre fiduciosi di riuscire a ottenere anche un qualcosa in più: ci è stata infatti data per realistica la possibilità di inserire ulteriori fondi per Lentigione nella legge di bilancio 2019. Sarebbe un’ulteriore buona notizia». —