Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Festa di Libera a Fabbrico fra incontri e film antimafia

L’appuntamento vuole ricordare anche l’esperienza di 10 anni fa quando partì la gara solidale per aiutare la coop Pio La Torre che coltiva terre tolte ai clan

FABBRICO

La Festa di Libera torna a Fabbrico – dal 7 al 9 settembre, al Parco Cascina – anche per ricordare quanto avvenne in loco il 16 novembre 2007, cioè il varo della campagna di solidarietà attraverso cui vennero poi donate diverse attrezzature (due trattori Landini, un aratro polivomere, un atomizzatore e un furgone) come concreto aiuto alla cooperativa Pio La Torre di San Giuseppe Jato che coltiva in Sicilia fondi confiscati alla mafia.

Il coordinamento provinciale di Libera e il presid ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

FABBRICO

La Festa di Libera torna a Fabbrico – dal 7 al 9 settembre, al Parco Cascina – anche per ricordare quanto avvenne in loco il 16 novembre 2007, cioè il varo della campagna di solidarietà attraverso cui vennero poi donate diverse attrezzature (due trattori Landini, un aratro polivomere, un atomizzatore e un furgone) come concreto aiuto alla cooperativa Pio La Torre di San Giuseppe Jato che coltiva in Sicilia fondi confiscati alla mafia.

Il coordinamento provinciale di Libera e il presidio Rita Atria di Correggio propongono per ogni giornata incontri-dibattito di spessore, la visione venerdì 7 (dalle ore 19) di un documentario di denuncia sullo sfruttamento illegale del Po (“Le mani sul fiume” della giornalista Giulia Paltrinieri), la narrazione teatrale “In terra infedelium” (a cura di Nove Teatro, domenica 9 alle 14.30) oltre a stand gastronomici e il concerto dei Piunz (sabato 8 dalle 21.30, con canzoni ironiche e leggere dal colore appenninico tosco-emiliano).

Tornando agli incontri antimafia, Salvatore Gibiino (presidente della cooperativa Pio La Torre) illustrerà – sabato 8, alle ore 19 – quell’autentica sfida che è la coltivazione di terreni confiscati alla criminalità organizzata. Il giorno successivo – cioè domenica 9 alle ore 11 – si entrerà fra le pieghe del maxi processo Aemilia con gli interventi di Massimo Mezzetti (assessore regionale alla Legalità) e Tiziano Soresina (giornalista della Gazzetta di Reggio). Condurrà l’incontro Manuel Masini (referente provinciale di Libera) e interverrà Maurizio Terzi (sindaco di Fabbrico). —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI