Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Raduno provinciale delle Penne Nere Tre giorni di festa

Parte oggi la sessantaduesima adunata degli Alpini Il ricavato della manifestazione verrà donato in beneficenza Domenica sfilata e messa 

BAISO

Baiso accoglie le Penne Nere reggiane. Da oggi a domenica 2 settembre si volgerà la 62esima adunata provinciale degli alpini, organizzata dalla sezione locale alpina in collaborazione col gruppo del Nordic walking e la Pro loco.

L’adunata provinciale coincide con la 15esima festa della “Solidarietà alpina”. Il ricavato dell’intera manifestazione verrà donato in beneficenza, continuando così l’usanza consolidata che, nei precedenti 14 anni, ha permesso di donare circa 150mila euro a cause ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

BAISO

Baiso accoglie le Penne Nere reggiane. Da oggi a domenica 2 settembre si volgerà la 62esima adunata provinciale degli alpini, organizzata dalla sezione locale alpina in collaborazione col gruppo del Nordic walking e la Pro loco.

L’adunata provinciale coincide con la 15esima festa della “Solidarietà alpina”. Il ricavato dell’intera manifestazione verrà donato in beneficenza, continuando così l’usanza consolidata che, nei precedenti 14 anni, ha permesso di donare circa 150mila euro a cause solidali.

Nel 2018 i fondi raccolti verranno destinati al progetto “Adulti diversamente abili” di Cavola, alla casa di riposo Papa Giovanni XXIII di Baiso, alla protezione civile alpina e al piccolo Francesco, un bimbo montanaro di quattro anni affetto da una grave malattia genetica.

Si parte oggi alle 17.30, con l’inaugurazione della mostra “Montagne e Alpini, un binomio di italianità 1914-1918; 1940-1943; 1943-1945” nel centro civico del paese. Si prosegue alle 19.30 con la cena con gnocco fritto e tigelle prima di chiudere alle 21 con l’esibizione del coro Canossa e del gruppo musicale Cinc Cerr Cor al centro civico.

Domani si entra subito nel vivo alle 8, con l’alzabandiera e le esercitazioni di protezione civile a Casa Toschi e alle scuole medie del paese. Nel pomeriggio si riprende alle 15 con la deposizione di fiori alla Madonna degli Alpini e il giro degli onori ai caduti nelle varie frazioni di Baiso. Alle 17.30 verranno consegnate le medaglie agli alunni della scuola elementare Baiso per il progetto “Disegni solidali”.

Alle 18 tocca alla gastronomia e alla pasta fresca, con la gara di sfogline per la solidarietà alpina organizzata dal gruppo Nordic walking Baiso. Per iscriversi, telefonare al numero 349 7604467. Alle 18.30 ci sarà la sfilata della Bandiera Cisalpina, del vessillo sezionale e del gonfalone del Comune con la fanfara alpina Vallecamonica, prima di ritrovarsi a cena con casagai, gnocco e tigelle. Alle 21 verranno premiate le migliori sfogline prima di assistere al concerto della fanfara alpina Vallecamonica.

Domenica la festa si congeda con un programma intenso: l’ammassamento è fissato alle 9.30 nella piazza del municipio, dove ci saranno l’alzabandiera, gli onori ai caduti e i saluti delle autorità. A seguire, si proseguirà a piedi in sfilata verso la chiesa di San Lorenzo per la messa e, officiata la cerimonia, fino ai monumenti commemorativi. Alle 12.30 tutti a pranzo col rancio alpino al centro civico, dove alle 15 verranno estratti i biglietti vincenti della lotteria della Solidarietà Alpina. L’ammainabandiera è fissato alle 16.30. —

ADR.AR.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI