Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Inopportuna la presenza del comitato a FestaReggio»

Il sindaco Benassi contesta la decisione del gruppo di Lentigione all’evento del Pd Ma il presidente Spaggiari replica: «Siamo in contatto con tutte le forze politiche»

Brescello

Ha fatto discutere a Brescello il dibattito che si è tenuto domenica a “Festareggio”, nel quale diversi esponenti del Pd hanno incalzato il governo a sbloccare i fondi per il post-alluvione di Lentigione. Ma oltre all’aspetto relativo agli stanziamenti, in paese si è accesa la polemica sulla presenza, all’incontro, del “Comitato cittadino alluvione Lentigione”, che si professa lontano da ogni partito politico. Una presenza, quella del presidente Edmondo Spaggiari, che non è passata ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Brescello

Ha fatto discutere a Brescello il dibattito che si è tenuto domenica a “Festareggio”, nel quale diversi esponenti del Pd hanno incalzato il governo a sbloccare i fondi per il post-alluvione di Lentigione. Ma oltre all’aspetto relativo agli stanziamenti, in paese si è accesa la polemica sulla presenza, all’incontro, del “Comitato cittadino alluvione Lentigione”, che si professa lontano da ogni partito politico. Una presenza, quella del presidente Edmondo Spaggiari, che non è passata inosservata neanche al sindaco Elena Benassi.



«Si è trattato di un tavolo politico, avvenuto nell’ambito di una festa di partito – spiega la Benassi - e dunque non credo ci sia nessuna anomalia nel non essere stata invitata (al dibattito hanno comunque assistito il vicesindaco Stefano Storchi e la consigliera Stefania Lanzi, ndr). Mi sono invece più stupita quando ho visto la partecipazione del comitato, che ha avuto una parte attiva nel dibattito, nonostante la sua natura sia apartitica e apolitica. Io stessa ne faccio ancora parte, anche se mi sono dimessa dal direttivo dopo essere stata eletta a sindaco. So che il comitato ha sempre dialogato con ogni fazione politica ma in questo caso la presenza è stata inopportuna, è una cosa che andava condivisa. Anche perché mi risulta che il comitato abbia co-organizzato l’evento».

Il primo cittadino aggiunge: «Attendiamo il Consiglio dei ministri che auspichiamo si svolga nel più breve tempo possibile. Questo ritardo non fa piacere, ci sono impegni che non possono essere disattesi e confido nelle parole dei portavoce del Movimento 5 Stelle Zanichelli e Spadoni. L’auspicio del Comune è che non vi siano ulteriori ritardi».



Il presidente del comitato, Edmondo Spaggiari, difende invece la partecipazione al dibattito. «Siamo stati invitati dal Pd – spiega – a partecipare a questa iniziativa. Abbiamo aderito di buon grado, noi eravamo ospiti e non promotori e abbiamo dialogato con i rappresentanti istituzionali che nei mesi scorsi hanno avviato l’iter per ottenere i fondi. Presenza inopportuna? Siamo in costante contatto con varie forze politiche, dall’onorevole leghista Gianluca Vinci all’onorevole dei 5 stelle Davide Zanichelli, con il quale ci incontreremo presto. Essendo conclusa la campagna elettorale, abbiamo partecipato a un evento nel quale si è parlato del nostro caso».

Con l’obiettivo di fare il punto della situazione sul post-alluvione, il 17 settembre si terrà un’assemblea pubblica con il comitato, il Comune, nella persona del sindaco, i rappresentanti di Aipo, il sottosegretario alla Regione Giammaria Manghi e l’assessore regionale Paola Gazzolo. —