Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il tank di Peppone e Don Camillo si muove

Il carro armato protagonista del terzo episodio della saga di Guareschi messo in moto per la sagra di San Genesio

Brescello

È' tornato a muovere alcuni passi, tra il compiacimento generale, lo storico carro armato di Brescello diventato ormai un simbolo del paese, in quanto ricorda quello che venne utilizzato nel corso delle riprese del film"Don Camillo e l'onorevole Peppone" e che da anni staziona in maniera fissa nella piazzetta posta davanti al celebre museo.



Un modo originale e divertente per tenere vivo il legame del paese con la celebre saga cinematografica, che ieri pomeriggio è stato messo in sce ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Brescello

È' tornato a muovere alcuni passi, tra il compiacimento generale, lo storico carro armato di Brescello diventato ormai un simbolo del paese, in quanto ricorda quello che venne utilizzato nel corso delle riprese del film"Don Camillo e l'onorevole Peppone" e che da anni staziona in maniera fissa nella piazzetta posta davanti al celebre museo.



Un modo originale e divertente per tenere vivo il legame del paese con la celebre saga cinematografica, che ieri pomeriggio è stato messo in scena dalla Proloco nell’ambito della sagra di San Genesio.

L'evento – che ha visto anche la partecipazione dei figuranti di Don Camillo e Peppone – è stato denominato "Operazione Panzer", lo stesso titolo dato dalla voce narrante al celebre episodio del film. Alla luce delle tante presenze che come da tradizione hanno popolato il centro storico di Brescello la Proloco ha scelto di mostrare al pubblico qualche manovra del carro armato anche per far muover gli ingranaggi, altrimenti sempre fermi, suscitando grande curiosità da parte dei turisti, che hanno immortalato l’evento.



A fargli muovere alcuni passi è stato in particolare Gabriele Mingori, ex presidente della Pro Loco nonché storico volontario che in passato, insieme al compianto Fernando Paris, lo aveva ritinteggiato dopo averlo recuperato da un tiro a segno di Nettuno e poi restaurato.

Il carro armato è una copia di quello che è stato utilizzato nelle riprese di "Don Camillo e l'onorevole Peppone"del 1955 (il terzo) e, grazie al recupero di Carpi e Paris – insieme ad altri che contribuirono poi a fondare il noto museo, aperto nel 1989 su idea di Erminio Bertoli – fece un ingresso trionfale in paese il 26 agosto del 1991, in occasione della festa patronale di San Genesio.



Si tratta di un Pershing M26 (quello originale era un M24 Chaffee), largo circa tre metri e mezzo e pesante 42 tonnellate. Risalente agli anni Quaranta, è stato in dotazione al nostro esercito nella Seconda guerra mondiale.

La scena del panzer, nel film "Don Camillo e l'onorevole Peppone", è una delle più celebri e divertenti dell'intera saga. In questa pellicola prosegue la rivalità tra don Camillo e Peppone. In più ci sono le elezioni, la campagna elettorale molto infuocata, e Peppone, inoltre, si candida come senatore, cosa che fa uscire dai gangheri don Camillo, che si ritrova sempre più spesso davanti all'altar maggiore per protestare con il Cristo parlante. Il carro armato (che sarebbe dovuto servire per la rivoluzione proletaria) viene rinvenuto casualmente da don Camillo. E, ironia della sorte, sarà proprio Peppone a far partire involontariamente il colpo di cannone che distruggerà la colomba della pace collocata sulla casa del popolo. —