Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Da ormai cinque giorni con i telefoni guasti» La denuncia da Vedriano

CANOSSADa cinque giorni senza il telefono fisso che funzioni. È la situazione che stanno vivendo alcun e famiglie che abitano nella zona di Vedriano, Comune di Canossa. Un disagio che diventa...

CANOSSA

Da cinque giorni senza il telefono fisso che funzioni.

È la situazione che stanno vivendo alcun e famiglie che abitano nella zona di Vedriano, Comune di Canossa. Un disagio che diventa particolarmente importante quando a rimanere isolata è una persona anziana che vive sola.

A denunciare l’accaduto è la figlia di una di queste persone. «Mia madre ha 93 anni e non possiede un telefono cellulare. Telecom mi aveva garantito che entro venerdì avrebbe risolto il guasto e invece siamo ancora ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CANOSSA

Da cinque giorni senza il telefono fisso che funzioni.

È la situazione che stanno vivendo alcun e famiglie che abitano nella zona di Vedriano, Comune di Canossa. Un disagio che diventa particolarmente importante quando a rimanere isolata è una persona anziana che vive sola.

A denunciare l’accaduto è la figlia di una di queste persone. «Mia madre ha 93 anni e non possiede un telefono cellulare. Telecom mi aveva garantito che entro venerdì avrebbe risolto il guasto e invece siamo ancora senza telefono» dice Adele Dubini. Una denuncia la sua che diventa simile a molte altre che periodicamente arrivano al giornale, da altri punti della provincia.

A quanto risulta, nelle abitazioni da un lato della stessa strada il disagio si è protratto soltanto per alcuni giorni. Invece, dall’altra parte, dove vive l’anziana, la situazione resta invece ferma da più giorni: il telefono è muto.

E in un contesto come quello della collina e della montagna dove spesso anche la ricezione della telefonia mobile non è sempre perfetta, diventa un disagio non di poco conto con il quale fare i conti se c’è necessità di chiedere aiuto e sostegno.

«Tra l’altro, diventa una questione di principio - prosegue la donna - paghiamo un canone che dovrebbe garantire un certo servizio e non la sua interruzione per diversi giorni come sta accadendo. Non è giusto poi pretendere il suo pagamento per intero. Di questo certamente ci occuperemo anche contattando Altro Consumo». —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI