Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Stop alla “Festa dell’acqua” Colpa della direttiva Gabrielli

L’annuncio dalla Pro Loco di Cervarezza Terme  dove quest’anno dunque  salta un evento tradizionale «Problemi economici»

VENTASSO

Addio alla “Festa dell’acqua” di Cervarezza Terme: la direttiva Gabrielli sulla sicurezza miete un’altra vittima nell’estate reggiana.

Nel 2018 l’agosto di Cervarezza, una delle storiche località turistiche appenniniche della nostra provincia, non vedrà dunque all’appello una delle manifestazioni più sentite in questi ultimi anni. La Pro Loco di Cervarezz, attraverso il presidente Atos Cani, ha infatti annunciato ufficialmente suo malgrado la decisione di annullare la “Festa dell’acqu ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

VENTASSO

Addio alla “Festa dell’acqua” di Cervarezza Terme: la direttiva Gabrielli sulla sicurezza miete un’altra vittima nell’estate reggiana.

Nel 2018 l’agosto di Cervarezza, una delle storiche località turistiche appenniniche della nostra provincia, non vedrà dunque all’appello una delle manifestazioni più sentite in questi ultimi anni. La Pro Loco di Cervarezz, attraverso il presidente Atos Cani, ha infatti annunciato ufficialmente suo malgrado la decisione di annullare la “Festa dell’acqua”, che doveva tenersi l’11.

Il motivo è il pacchetto di restrizioni e vincoli sulla sicurezza della cosiddetta direttiva Gabrielli, un innalzamento forte dei requisiti necessari per organizzare eventi che nel territorio reggiano ha già costretto tante realtà a rinunciare a sagre e manifestazioni. Fra le “vittime” più conosciute, la “Festa dello scarpazzone” di Carpineti solitamente in programma a luglio. Il consiglio direttivo della Pro Loco di Cervarezza parla di «problemi economici ed organizzativi in seguito alla nuova legge Gabrielli, che ha posto nuovi vincoli per il pubblico spettacolo».

Si tratta di alcuni decreti ministeriali entrati in vigore nel 2017, dopo gli incidenti in piazza a Torino durante la finale di Champions League, che inaspriscono molto i requisiti minimi. Per piccole realtà, si tratta di paletti difficili da superare, per questioni finanziarie, ma pure di logistica e di numero di personale richiesto. La Pro Loco Cervarezza non si ferma, comunque, e spiega di essere già al lavoro per poter realizzare in autunno come da tradizione una nuova “Festa della castagna”, da progettare in collaborazione con il Comune di Ventasso. Nella speranza - sperano tutti a Cervarezza e ditorni - di riuscire a riproporre anche l’evento agostano dedicato all’acqua già dall’anno prossimo. —

ADRIANO ARATI

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI