Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Dieci rotonde e otto telecamere entro pochi mesi a Montecchio

Il sindaco presenta i nuovi interventi sulla viabilità da realizzare in dieci mesi Parchimetri in piazza della Repubblica e lavori nel “parcheggio delle mura”



Sarà una Montecchio tutta nuova, quella che troverà il prossimo sindaco della cittadina. Con viabilità migliorata e con sistemi di sicurezza all’avanguardia.

Questo il senso della presentazione del piano di investimenti per i prossimi dieci mesi – quando finirà il suo secondo mandato – che il sindaco Paolo Colli ha voluto esporre ai cittadini in un incontro pubblico tenutosi nel cortile interno del castello.



Di fronte a una folta platea, Colli assieme al vicesindaco Giancarlo Ghirelli e ai t ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter



Sarà una Montecchio tutta nuova, quella che troverà il prossimo sindaco della cittadina. Con viabilità migliorata e con sistemi di sicurezza all’avanguardia.

Questo il senso della presentazione del piano di investimenti per i prossimi dieci mesi – quando finirà il suo secondo mandato – che il sindaco Paolo Colli ha voluto esporre ai cittadini in un incontro pubblico tenutosi nel cortile interno del castello.



Di fronte a una folta platea, Colli assieme al vicesindaco Giancarlo Ghirelli e ai tecnici comunali Edis Reggiani e Angela Violi, ha affrontato le tematiche che, assieme ai servizi, furono il piatto forte della campagna elettorale: sicurezza e viabilità. “Montecchio Emilia Sicurezza Plus”, questo il titolo dato all’ultima serie di interventi che verranno realizzati quasi totalmente entro fine anno per un totale di 2,2 milioni di euro.

In questa cifra, si contano anche i centomila euro che serviranno a coprire le spese per la realizzazione di una nuova rotonda (presumibilmente a marzo 2019) sulla Provinciale 28 che unisce Parma con Montecchio (davanti alla sede della ex Gam).



«Il problema maggiore che stiamo riscontrando – ha rimarcato Colli – è la velocità. Da Montecchio passano ogni giorno circa diecimila veicoli. E quasi tutti oltrepassano di molto i limiti di velocità. Questo impedisce ai cittadini di muoversi in sicurezza, quindi era doveroso fare qualcosa».

«Le rotonde – ha puntualizzato Colli trovando l’assenso nell’ispettore della polizia municipale dell’Unione, Pierpaolo Ugoletti – sono il miglior dissuasore esistente. Ma vanno fatte bene».

Ecco che quindi a Montecchio, nelle zone ritenute più pericolose (oltre alla Provinciale 28, anche la 12 che va da San Polo e Sant’Ilario) verranno realizzate rotonde per ricavare aree pedonali e ciclabili che rendano sicuro il loro attraversamento per chi non usa le macchine. Ma tutta Montecchio vedrà crescere a dismisura i sistemi di sicurezza: barriere protettive; attraversamenti illuminati a giorno e con strisce a terra dipinte con il “gocciolato” che garantisce la durata nel tempo; cartellonistica; dossi rallentatori (fuori dalle provinciali, dove sono vietati) e incroci rialzati, faranno da contorno alle rotonde.



In termini di sicurezza, verranno poi installate telecamere per la videosorveglianza in quattro punti strategici (sono otto in totale quelli che si pensava di coprire, ma per il momento saranno solo i primi a essere realizzati) in grado di rilevare dalla targa se il veicolo è in regola oppure no e anche di fotografare chi lo sta guidando. Altra novità: l’installazione di un tutor nella strada che dalla Barcaccia porta a Montecchio, già teatro di incidenti mortali.



Tra le novità più importanti, l’introduzione dei parchimetri in piazza Repubblica, per ora in via sperimentale per sei mesi, con una franchigia di trenta minuti. «Una decisione presa su sollecitazione dei commercianti – ha precisato Colli – ma che non vogliamo utilizzare per fare cassa».

Tra le proposte anche quella di istituire il senso unico verso l’ospedale, in via Barilla. Verrà anche terminata la ciclopedonale che unirà la frazione di Villa Aiola a Montecchio. «Vorrei che tutte queste opere fossero concluse per San Simone – ha concluso Colli – e spero che sarà così». —