Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Stasera a Casa Cervi 200 chili di pasta per la grande festa

Come nel 1943, quando si celebrò la caduta del Fascismo Cena alle 20, poi l’intervento delle autorità e tanta musica

GATTATICO. Tutto pronto a Casa Cervi per la storica pastasciutta antifascista; oggi, come 75 anni fa, quando, il 25 luglio 1943, la notizia dell’arresto del Duce e della caduta del Fascismo, e le conseguenti manifestazioni spontaee di gioia e festa in tutto il Paese, a Campegine diedero vita a un evento straordinario che, da allora, si ripete ogni anno a Casa Cervi con grandissima affluenza di pubblico.

I Cervi insieme ad altre famiglie del paese, portarono la pastasciutta in piazza, nei bid ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

GATTATICO. Tutto pronto a Casa Cervi per la storica pastasciutta antifascista; oggi, come 75 anni fa, quando, il 25 luglio 1943, la notizia dell’arresto del Duce e della caduta del Fascismo, e le conseguenti manifestazioni spontaee di gioia e festa in tutto il Paese, a Campegine diedero vita a un evento straordinario che, da allora, si ripete ogni anno a Casa Cervi con grandissima affluenza di pubblico.

I Cervi insieme ad altre famiglie del paese, portarono la pastasciutta in piazza, nei bidoni per il latte e la cittadinanza si riunì attorno al carro e alla “birocia” che aveva portato la pasta, un pasto di lusso in tempo di guerra.

Oggi l’istituto Cervi torna a ricordare la ricorrenza. La Festa apre i battenti alle ore 19.

La pasta, circa 200 chili, sarà pronta intorno alle 20. Verrà offerta gratuitamente a tutti i presenti.

A partire dalle 21 gli interventi delle autorità: la presidente dell’istituto, Albertina Soliani, con i sindaci di Gattatico Gianni Maiola e di Campegine Giuseppe Artioli, il presidente Provincia Giammaria Manghi e la speciale partecipazione della presidente nazionale Anpi Carla Nespolo.

A seguire sul palco della festa del 25 luglio l’esibizione del Coro Selvatico Popolare. Alle 21,30 è in programma la cerimonia di premiazione del Festival teatrale di Resistenza, di cui la storica pastasciutta è tradizionalmente la serata conclusiva. Sarà conferito il “Premio Museo Cervi – Teatro per la Memoria” alla compagnia giudicata vincitrice. E saranno assegnati anche il secondo premio e il premio del pubblico.

Alle 22 sarà la volta della Banda Popolare dell’Emilia Rossa. La musica continuerà lungo tutto il corso della serata grazie al contributo di Mark Bee dj. Durante la manifestazione funzioneranno i punti ristoro oltre che tutti i servizi del Museo Cervi, in apertura straordinaria.

Per i più arditi si potrà raggiungere la festa anche in bici da Reggio Emilia con la passeggiata “Resistere Pedalare Resistere, percorsi della Liberazione”, organizzata da Tuttinbici: alle 18,30 partenza dalla sede di via Zandonai, 15 a Reggio Emilia, con arrivo a Casa Cervi previsto alle ore 20 (km 21). Il ritorno è previsto per le 22.30 per potere rientrare per le 24. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.