Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Finanziamenti dalla Regione per la riqualificazione idraulica

Investimenti da 377mila euro, a Quattro Castella l’intervento sul rio Monticelli A Campegine lavori sulla condotta Botte 2000, a Luzzara si lavora sui ponti

QUATTRO CASTELLA. Partiranno entro l’estate con un plafond di circa 3,8 milioni messi a disposizione dalla Regione Emilia Romagna e andranno a finanziare, nel triennio 2018-2020, una ventina di opere urgenti nei canali, impianti di bonifica, irrigazione e su strade di servizio.

Gli interventi sono stati segnalati dai Consorzi di bonifica, e in provincia di Reggio Emilia sono stati programmati investimenti per oltre 377 mila euro per opere di manutenzione e riqualificazione idraulica.

A Quatt ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

QUATTRO CASTELLA. Partiranno entro l’estate con un plafond di circa 3,8 milioni messi a disposizione dalla Regione Emilia Romagna e andranno a finanziare, nel triennio 2018-2020, una ventina di opere urgenti nei canali, impianti di bonifica, irrigazione e su strade di servizio.

Gli interventi sono stati segnalati dai Consorzi di bonifica, e in provincia di Reggio Emilia sono stati programmati investimenti per oltre 377 mila euro per opere di manutenzione e riqualificazione idraulica.

A Quattro Castella è prevista la messa in sicurezza e riqualificazione ambientale del rio Monticelli. Quest’ultimo intervento, su un rio che ha causato problemi di esondazione a seguito delle eccezionali piogge di inizio giugno, è stato programmato nell’ambito di un contratto di fiume denominato “Patto di Rii”. Per i lavori sono stati stanziati 100 mila euro.

A Campegine sarà messa in sicurezza la condotta “Botte 2000”, che serve sia per lo scolo che per l’irrigazione (200 mila euro).

Nel Comune di Luzzara viene, infine, finanziato un progetto per il rifacimento di alcuni ponti che costituiscono al momento delle strozzature per il deflusso delle acque in caso di piena nei canali Fiamminghi e nella Fossa luzzarese (77.513 euro).

A Modena vanno 110 mila euro per due interventi di consolidamento delle sponde dei canali di scolo; a Medesano (Parma), sarà terminata un’importante infrastruttura per lo stoccaggio dell’acqua e per contrastare la crisi idrica nel settore agricolo costituita da laghetti che saranno valorizzati anche dal punto di vista ambientale e ricreativo.

Al territorio di Piacenza sono stati assegnati 268 mila euro per quattro interventi di manutenzione e messa in sicurezza di canali e impianti di bonifica. A Bologna, 300 mila euro per due interventi di potenziamento di infrastrutture idrauliche

«Sono risorse che rispondono alla necessità di finanziare i necessari interventi di manutenzione di canali di bonifica e irrigazione e di infrastrutture funzionali all’utilizzo degli invasi – ha spiegato l’assessore regionale all’Agricoltura, Simona Caselli –. L’obiettivo della Regione è raggiungere maggiori livelli di sicurezza del territorio, assicurare la riserva d’acqua necessaria a garantire le attività agricole e prevenire così i disagi in caso di siccità».

Secondo l’assessore regionale, «investire nelle strutture per garantire l’acqua e la sua distribuzione per tutto il corso dell’anno è fondamentale. Per questo alle misure ordinarie abbiamo affiancato due bandi per imprese e consorzi, che hanno messo a disposizione un investimento di 18 milioni di euro per potenziare le infrastrutture irrigue di servizio all’agricoltura – conclude – e per realizzare nuovi invasi di piccole e medie dimensioni che garantiscano le riserve d'acqua». —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.