Quotidiani locali

Via Guasco cambia volto tra piazze e aiuole

Reggio Emilia: partiti i lavori al termine dei quali la strada sarà inserita tra le zone a traffico limitato

REGGIO EMILIA . La centralissima via Guasco, sulla quale si affacciano i Chiostri della Ghiara ed il Palazzetto dello Sport, si appresta a cambiare faccia.

Sono iniziati infatti i lavori che porteranno ad una profonda trasformazione di questa importante arteria.

I lavori (finanziati con 450mila euro dal Comune di Reggio) consentiranno di migliorare da un lato la sicurezza della viabilità e dall’altra la qualità dell’aria. La strada verrà rifatta con la riorganizzazione di mobilità e sosta manche più complesivamente e dell’intero aspetto estetico.

Non più via di attraversamento quindi ma via di scorrimento lento per privilegiare la mobilità pedonale e quella ciclabile. L’ultimo tratto, che si affaccia sui viali della circonvallazione, assumerà i tratti di piazza urbana alberata e corredata di aiuole. Il cantiere si concluderà in ottobre. Mentre a breve partirà anche il rifacimento della vicina piazza Gioberti che è inserita nel Progetto Ducato Estense.

I lavori di via Guasco saranno suddivisi in due parti. La prima nel tratto più interno al centro storico dove gli edifici formano una unica “cortina”; la seconda rivolta al tratto fra il palasport e la circonvallazione dove la via si apre ad imbuto ed amplia le sue dimensioni.

Nel primo settore saranno allargati i marciapiedi e ristretta e rialzata la carreggiata stradale fin quasi alla quota dei marciapiedi per agevolare pedoni e disabili. Qui saranno eliminati gli stalli per le auto. Il selciato perderà poi l’asfalto che verrà sostituito da un pavimento in pietra di Luserna.

Nel secondo nascerà invece una piazza vera e propria con una corsia riservata ai veicoli in uscita verso viale Timavo; il resto sarà dedicato a spazi verdi e di socialità con sedute ombreggiate da un doppio filare di alberi.

Anche qui verrà realizzata la pavimentazione in pietra di Luserna con orditura particolare ad archi contrastanti. Al termine ampia aiuola a prato con arbusti, estesa sino alla ex sede dell’Onmi, aperta solo a passaggi pedonali e ciclabili.

Verranno inoltre create una scala ed una rampa per disabili facilitando l‘accesso al nido, alla scuola d’infanzia e ad alcuni uffici pubblici. Una rampa per disabili verrà realizzata anche per accedere al Palabigi. Lanterne a parete nel primo tratto ed a palo nel secondo garantiranno il nuovo impianto di illuminazione.

Dopo la riqualificazione via Guasco verrà inserita fra le zone a traffico limitato e sarà percorribile, da residenti e autorizzati, ad unico senso di marcia.

Il cantiere imporrà inizialmente la chiusura completa da via Gioberti al civico 19 mantenendo solo il percorso pedonale. Nel tratto restante doppio

senso di marcia con ingresso da viale Timavo. I residenti e domiciliati di via Guasco (con permessi “G” e “Ztl”) per la durata dei lavori potranno sostare senza limiti negli stalli bianchi della Ztl del centro storico ed in quelli blu di viale Timavo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Reggio Emilia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro