Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Il branco aggredì 18enne con un bastone, denunciato il capo

E' un coetaneo che è stato bloccato dai carabinieri insieme a due minorenni. La vittima era dovuta ricorrere alle cure dell'ospedale. L'episodio in pieno centro storico

CORREGGIO (REGGIO EMILIA). Circondato, minacciato con un bastone, sbeffeggiato e alla fine buttato a terra e lasciato sul selciato della piazza in una pozza di sangue. A documentare la brutale e gratuita aggressione, avvenuta in pieno giorno nella centralissima piazza San Quirino a Correggio, le numerose telecamere di videosorveglianza installate dal Comune che analizzate dai carabinieri di Correggio hanno permesso di ricostruire nel dettaglio i fatti e attribuire aggressione a un 18enne spa ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CORREGGIO (REGGIO EMILIA). Circondato, minacciato con un bastone, sbeffeggiato e alla fine buttato a terra e lasciato sul selciato della piazza in una pozza di sangue. A documentare la brutale e gratuita aggressione, avvenuta in pieno giorno nella centralissima piazza San Quirino a Correggio, le numerose telecamere di videosorveglianza installate dal Comune che analizzate dai carabinieri di Correggio hanno permesso di ricostruire nel dettaglio i fatti e attribuire aggressione a un 18enne spalleggiato dal branco composto da una quindicina di ragazzi tra cui alcuni minori, i cui profili di eventuali responsabilità concorsuali  sono al vaglio.

Ora il giovane è accusato di lesioni personali, minaccia aggravata e porto di oggetti atti ad offendere. Si tratta di un giovane di 18 anni, indiano, abitante a Bagnolo in Piano. La vittima, un coetaneo correggese,  era ricorso alle cure mediche è stato giudicato guaribile in una decina di giorni per un trauma cranico minore cin ferita  alla testa.

Un'aggresione dovuta solo alla prepotenza del gruppo che volevano impedire alla vittima di passare nella pista ciclo pedonale. Una brutta storia, quella accaduta nella tarda mattinata di sabato scorso a Correggio che ha visto protagonista un gruppo di giovanissimi indiani che frequentano le scuole superiori a Correggio.

La vittima stava andando al parco in bici quando dopo aver imboccato il sottopassaggio dove c’è la pista ciclabile si era ritrovato davanti i ragazzi indiani che occupavano tutto lo spazio. La semplice richiesta di poter passare l’aveva visto essere circondato e deriso. Il ragazzo riuscito a passare e ad allontanarsi,  è stato raggiunto in piazza dal gruppo. Qui come ampiamente documentato dalle telecamere veniva minacciato e aggredito con un ramo d’albero  poi recuperato e sequestrato dai carabinieri. A “capo” del gruppo il 18enne indiano.

A seguito della caduta il ragazzo aveva sbattuto la testa perdendo del sangue. Quindi l’aggressore era fuggito prima dell'intervento dei carabinieri. Dopo aver assicurato i soccorsi alla vittima, i militari si erano messi sulle tracce degli aggressori. Il responsabile era stato bloccato, in compagnia di due minori, alla fermata dell’autobus che doveva condurlo a casa. Portato incaserma era stato identificato e denunciato.