Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Trovato morto dentro il camion

Il mezzo era fermo a Rubiera da quattro giorni. Decesso per cause naturali

RUBIERA. Quel camion parcheggiato immobile nella stessa posizione, lo avevano notato già da qualche giorno. Almeno da giovedì. All’inizio nessuno ci aveva badato. Poi, però, a qualcuno ha fatto pensare e allora sono scattati i controlli.

Uno scrupolo giusto. Perché ieri mattina quando alle 9 su segnalazione di un cittadino i carabinieri di Bagnolo in Piano e Rubiera sono intervenuti in via Corradini a Rubiera, nei pressi della ditta Kerakoll, hanno fatto un’amara scoperta: i militari hanno in ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

RUBIERA. Quel camion parcheggiato immobile nella stessa posizione, lo avevano notato già da qualche giorno. Almeno da giovedì. All’inizio nessuno ci aveva badato. Poi, però, a qualcuno ha fatto pensare e allora sono scattati i controlli.

Uno scrupolo giusto. Perché ieri mattina quando alle 9 su segnalazione di un cittadino i carabinieri di Bagnolo in Piano e Rubiera sono intervenuti in via Corradini a Rubiera, nei pressi della ditta Kerakoll, hanno fatto un’amara scoperta: i militari hanno infatti accertato che all'interno del mezzo con targa francese c'era il cadavere di un cittadino francese del 1963.

Secondo una prima ricostruzione e dai primi accertamenti, risulta che l’uomo sia morto per cause naturali. Non ci sono segni infatti che facciano pensare a una morte violenta. Il cadavere è stato trovato all'interno della cabina adibita a letto.

Probabilmente, l’uomo si era messo a riposare poi nel corso di questo momento di riposo è stato colpito da un improvviso malore. Che purtroppo non gli ha lasciato scampo.

Nessuno si è accorto di lui e lui non è riuscito a chiedere aiuto.

Considerando da quanti giorni il mezzo pesante è stato visto in quella piazzola, non si può escludere che il decesso possa risalire a qualche giorno fa.

Notizia della morte dell’uomo è stata trasmessa alla procura, che valuterà se chiedere qualche tipo di accertamento autoptico o se riconsegnare la salma direttamente alla famiglia, che le forze dell’ordine stanno contattando per informarli della tragedia che si è consumata in silenzio, durante una trasferta di lavoro in Italia per il lavoratore.